Smalto antiruggine: caratteristiche e finalità

Categorie
Pitture Vernici per Esterni 09 Marzo, 2020

Lo smalto antiruggine è un prodotto studiato per contribuire a prevenire l’insorgenza della ruggine o per trattare superfici già intaccate dal processo ossidativo che ne scatena la formazione.

La formazione di ruggine è un fenomeno che si sviluppa soprattutto sulle strutture metalliche in ferro e in acciaio esposte agli agenti atmosferici. Il motivo è semplice: il processo ossidativo che ne è all’origine interessa l’interazione tra l’ossigeno, l’acqua e l’anidride carbonica presenti nell’aria.

Sulla superficie si formano ossidi di ferro che, non aderendo più alla superficie, si sfaldano: lo strato progressivamente si sgretola fino a scoprire la parte sottostante, che resta esposta al processo ossidativo fin quando non si sarà consumata completamente.

Così come le strutture e i mobili da esterno in legno vanno trattati con specifiche vernici per legno per aumentarne durata e resistenza, anche le strutture in ferro e acciaio da esterno vanno protette dal concreto rischio di formazione ruggine.

Ecco alcuni esempi di strutture in ferro, metallo e acciaio soggette all’azione aggressiva degli agenti esterni:

  • mobili da esterno
  • panchine
  • struttura esterna di porte e finestre
  • targhe in metallo
  • stendibiancheria e altri oggetti da esterno in ferro, metallo e acciaio.

Come proteggere ferro, metallo e acciaio

Il metodo più comune, seppure non risolutivo, per difendere ferro e acciaio dalla ruggine consiste nel contrapporre un potere anticorrosivo al potere corrosivo del processo ossidativo.

In sostanza, le superfici a rischio vanno trattate e protette con prodotti specifici anticorrosione e antiruggine: smalti speciali e smalti anticorrosivi in grado di isolare fisicamente la superficie metallica dall’aria e dall’umidità. Lo smalto antiruggine e i prodotti simili non possono scongiurare al 100% la formazione di ruggine, ma possono quantomeno rallentare il processo di formazione attraverso una schermatura dai fattori scatenanti del processo ossidativo. Almeno fintanto che lo stesso smalto antiruggine non si sarà consumato.

Un metodo più efficace, ma anche più dispendioso, è il procedimento di zincatura, che consiste nel ricoprire il metallo con uno strato di zinco.

Materiali simili al metallo ma più resistenti all’esposizione all’aperto, all’umidità e alla formazione di ruggine sono l’alluminio e l’acciaio inox.

smalto antiruggine
volteco 810 x 125

Smalto antiruggine: cos’è e a che serve

Come abbiamo osservato, lo smalto antiruggine non può garantire che il problema ruggine non si presenterà. Nonostante ciò, proteggere le superfici (anche più volte nel corso del tempo) con smalto sintetico antiruggine o con specifiche pitture lavabili o pitture traspiranti capaci di contrastare la formazione di ruggine, rimane un’operazione preventiva importante e necessaria nell’ambito della manutenzione dei materiali a rischio.

Infatti, se non contrastato, il processo di ossidazione può arrivare a compromettere non solo la parte superficiale, ma anche la parte interna delle strutture, determinando un deterioramento funzionale oltre che estetico.

Scopriamo le principali caratteristiche dello smalto antiruggine:

Composizione

Le vernici antiruggine sono solitamente composte da trielina, soda caustica e acido citrico. La trielina è un solvente chimico utilizzato a livello industriale per rimuovere ruggine, inchiostro e colla; la soda caustica è un potente reagente chimico corrosivo utilizzato nella sintesi di numerosi coloranti, detergenti e saponi; l’acido citrico è una sostanza che, venendo a contatto con l’acqua, forma una sostanza dal pH acido che agisce come anticalcare, disincrostante e antiruggine.

Norme di sicurezza

La composizione chimica e le sostanze tossiche presenti negli smalti antiruggine suggeriscono un’estrema cautela nell’utilizzo: durante la stesura della vernice, del fondo finitura e/o dei fondi primer antiruggine occorre indossare appositi guanti protettivi per le mani, occhiali da imbianchino per proteggere gli occhi, mascherina e tuta protettiva. Al termine del trattamento, i prodotti devono essere conservati in luoghi sicuri e inaccessibili a bambini e animali.

smalto antiruggine

Smalto antiruggine: tipologie e prezzi

Le aziende specializzate in prodotti chimici antiruggine propongono un’ampia gamma di prodotti, che si differenziano in base al grado di copertura che si desidera ottenere (bassa, media o alta copertura), al materiale da trattare e allo stato della ruggine.

Gel antiruggine pronto all’uso

Il gel antiruggine pronto all’uso è un prodotto molto pratico in quanto immediatamente applicabile sulla superficie da trattare. Infatti, non è necessario carteggiare preventivamente né ricorrere a trattamenti preliminari e all’applicazione di additivi. Il grado di copertura è alto e la consistenza “gellosa” permette di verniciare facilmente anche le superfici verticali perché il prodotto non cola e non gocciola. Un barattolo da 750 ml di vernice gel antiruggine pronta all’uso costa tra i 17 e i 18 euro.

Smalto spray con fondo aggrappante

Un prodotto molto utile e facile da applicare è lo smalto spray con fondo aggrappante. Si tratta di un primer che prepara la superficie da trattare, funzionando sia da fondo antiruggine che da fondo aggrappante per la successiva stesura dello smalto antiruggine. Il prezzo è piuttosto contenuto: una bomboletta spray da 400 ml costa intorno ai 5-6 euro.

Trattamento antiruggine per ferro

Si tratta di un prodotto specifico senza solventi ad azione antiossidante. Un vero e proprio trattamento per proteggere e preservare nel tempo la bellezza e le caratteristiche delle strutture in ferro. Si applica con pennello sulla ruggine al fine di bloccare la corrosione. Può essere utilizzato anche come primer per lamiere zincate. Un barattolo da 750 ml costa intorno ai 16-18 euro.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati