Pavimento laminato: composizione, caratterizzazione e tecnica di posa

Abbiamo spesso sentito parlare di laminato e forse, se ci pensiamo, spesso ci riferiamo ad esso senza sapere bene di cosa si tratti in termini tecnici. Pertanto, vediamo oggi la sua composizione e i suoi impieghi con particolare attenzione a uno di quelli più comuni: la produzione e la posa del pavimento laminato.

Il laminato: cos’è, come si produce e quali usi se ne fanno

Si fa un gran parlare di laminato ma con buona probabilità in pochi sappiamo davvero di che materiale stiamo parlando. In una passata occasione abbiamo parlato in generale del “Laminato plastico: caratteristiche, tipologie e utilizzo”. Oggi spieghiamo da un punto di vista tecnologico di cosa stiamo parlando con particolare riferimento alla produzione e alla messa in opera di pavimenti laminati.

Il laminato è un prodotto dell’industria novecentesca e prevede la formazione di un prodotto derivante da processi di laminazione. Di fatto, vengono impiegati dei supporti come per esempio:

  • Truciolare
  • MDF
  • Tamburati

Su questi viene applicato uno spessore detto Kraft composto da più strati di carta fenolica sovrapposti. Quindi, il tutto viene finito con un ultimo strato di overlay, la parte esterna del prodotto. Questo si compone di resine melamminiche resistenti e può essere trattato e lavorato a riprodurre varie tipologie di effetti.

Quindi il laminato è una tecnica con cui si porta a finitura un prodotto in modo da renderlo esteticamente apprezzabile e resistente sotto una notevole quantità di punti di vista:

  • Allo sfregamento
  • Al calpestio
  • All’urto
  • Alla ricezione di raggi solari nel tempo

Gli impieghi del laminato sono molteplici e ne citiamo solo alcuni:

  • Piani di lavoro delle cucine
  • Rivestimento di facciate
  • Banchi di scuola e mobili in generale
  • Pavimenti
pavimento laminato
OVER-ALL – 810×125
ITALIANA CORRUGATI – 810 x 125
BILDEX – 810 x 125

Pavimento laminato in cucina e in bagno: si può posare e come?

Parlando proprio dei pavimenti, arriviamo a ciò che più ci interessa in questa occasione.
Avendo visto cos’è il laminato e come si presta alla produzione di materiali e oggetti, nel caso del pavimento siamo in presenza di tavole lignee trattate come sopra spiegato.

Un classico è perciò il pavimento laminato simil-parquet, ovvero un parquet non di legno massello ma composto di un supporto di legno di recupero e superiormente laminato.
Le tavole vengono posate a secco per realizzare il pavimento flottante: ovvero si posiziona un materassino di spessore limitato a terra e su di esso quindi vengono disposte la tavole che si autobloccano a vicenda tramite un sistema di innesto maschio-femmina.

Si tratta di un’ottima soluzione per tutta la casa, anche per via della sua economicità.
Tuttavia, attenzione al bagno e alla cucina. Infatti, questi sono luoghi in cui è presente molta umidità ma soprattutto necessitano di essere sottoposti a frequenti pulizie attraverso l’uso di stracci umidi. In tal senso, le tavole temono il bagnato eccessivo essendo la loro struttura composta in legno.

Pavimento laminato: pro e contro

Proviamo quindi in pochi punti a spiegare i vantaggi e gli svantaggi principali di un pavimento laminato.

I PRO sono:

  • Il materiale si caratterizza per una grande versatilità di produzione e di posa, e gli effetti estetici spaziano ampiamente per tipologia di finitura e colori, permettendoci di farne uso in molti ambienti diversi per uso e look.
  • Il materiale è molto resistente meccanicamente e può davvero accompagnarvi per molto tempo una volta che lo avete posato
  • La posa flottante è rapida e poco costosa
  • Il materiale stesso è economicamente molto competitivo

E infine, riportiamo i CONTRO qui di seguito:

  • Gli effetti estetici consentiti sono molti, come visto. Tuttavia, essi non sono sempre molto realistici. Un laminato simil-parquet, per esempio tenderà a farsi riconoscere rispetto a un parquet massello vero.
  • Poiché i laminati hanno un supporto ligneo, fate attenzione a rovesciare acqua o fare eccessivo uso di prodotti umidi quando li pulite. Questo può provare nel tempo rigonfiamenti e muffe.

Richiedi informazioni:

Share

Pavimento laminato: composizione, caratterizzazione e tecnica di posa

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *