Pannelli preaccoppiati per isolamento termico

Categorie
Riscaldamento Gennaio 09, 2021

Il modo più efficace per garantire il comfort degli spazi abitativi e la riduzione dei consumi energetici è quello di eseguire l’isolamento termico di tutti gli elementi strutturali dell’edificio – coperture (sia piane che a falde), solai, muri controterra e pareti perimetrali – sia in caso di nuove costruzioni che come intervento di ristrutturazione e riqualificazione del patrimonio edilizio esistente.

Una buona coibentazione termica permette di ridurre le emissioni inquinanti, contribuendo a salvaguardare il benessere del Pianeta, e di ottenere un considerevole risparmio energetico

L’isolamento termico consente infatti di ridurre drasticamente le dispersioni energetiche e, di conseguenza, di diminuire il fabbisogno energetico della casa. 

Questo significa ottenere ambienti domestici climaticamente equilibrati tutto l’anno (caldi in inverno, freschi in estate) senza bisogno di tenere accesi a pieno regime gli impianti di riscaldamento e climatizzazione.

Aldilà dei materiali isolanti scelti e del sistema utilizzato per proteggere l’involucro abitativo dalla temperatura esterna, è fondamentale che la coibentazione termica sia realizzata a regola d’arte, ossia in modo da ottenere una completa continuità dell’isolamento. 

Le discontinuità danno infatti origine a ponti termici che in inverno determinano la dispersione del calore prodotto dai sistemi di riscaldamento verso l’esterno e la conseguente penetrazione del freddo in casa (con tutti i rischi correlati in termini di umidità, condensa e proliferazione di muffe e batteri), mentre in estate lasciano entrare le temperature bollenti rendendo gli ambienti praticamente invivibili.

In commercio esistono diversi sistemi per l’isolamento delle pareti perimetrali interne ed esterne, sebbene il più diffuso sia indubbiamente il cappotto termico, basato sull’applicazione sulla muratura di lastre e pannelli realizzati con diverse tipologie di materiali isolanti, che si differenziano tra loro essenzialmente in base alla derivazione: sintetica, minerale o naturale.

Tra gli isolanti più efficaci troviamo:

  • Materiali sintetici: polistirene espanso, poliuretano espanso, polietilene espanso in lastre estruse con struttura a cellule chiuse
  • Materiali minerali: lana di roccia, lana di vetro, vetro cellulare in pannelli rigidi a cellule chiuse
  • Materiali naturali: fibre di legno, sughero, fibre vegetali di varia natura (derivate dalla canapa, dal lino, dalla juta o dal cocco)
pannelli preaccoppiati riscaldamento
Profilitec 810 x 125

Pannelli preaccoppiati: caratteristiche e vantaggi

Un metodo sempre più diffuso per ottenere un guscio coibente continuo è quello che prevede l’utilizzo di speciali pannelli preaccoppiati con lastre rigide autoportanti.

Si tratta di sistemi preassemblati costituiti da materiali eterogenei che, una volta messi in opera sinergicamente, si comportano come un blocco isolante monolitico in grado di superare le prestazioni dei singoli materiali ed essere ancora più performanti rispetto alla semplice sommatoria delle prestazioni di isolamento termico di ciascun componente che costituisce il pannello stesso.

Quali altri vantaggi derivano dall’utilizzo dei pannelli preaccoppiati per isolamento termico?

Tra gli altri:

  • Tempi più brevi per la consegna dei pannelli preaccoppiati rispetto a quelli richiesti per una coibentazione eseguita con più strati isolanti di materiali diversi
  • Posa semplice, pratica e veloce (soluzione ideale anche per lavori di coibentazione da eseguire in ambienti abitati)
  • Assenza del problema di incompatibilità chimica e meccanica che può invece generarsi tra elementi sovrapposti di diversa natura
  • Riduzione dei costi di cantiere e manodopera, legata alla possibilità di eseguire il lavoro in un’unica fase

Veniamo ora ai materiali maggiormente utilizzati per realizzare i pannelli isolanti preaccoppiati.

Materiali isolanti per pannelli preaccoppiati

La possibilità di utilizzare pannelli già assemblati, costituiti da lastre coibentate accoppiate a materiali isolanti di vario tipo, riduce significativamente i costi e i tempi di posa del sistema di isolamento termico della struttura abitativa.

Ma quali sono i materiali maggiormente impiegati per lo strato isolante dei pannelli?

Tra i più diffusi troviamo:

  • Polistirene espanso
  • Polistirene estruso
  • Polietilene reticolato espanso a celle chiuse
  • Schiume poliuretaniche
  • Lana di vetro
  • Lana di roccia
  • Sughero
  • Fibra di legno
  • Resina espansa melamminica a celle aperte
  • Composti di gomma piombo

Ogni materiale ha le proprie caratteristiche. 

Il polistirene estruso, ad esempio, è particolarmente indicato nei casi in cui sia necessario un massiccio isolamento termico pur avendo poco spazio a disposizione e dovendo dunque mantenere ridotto lo spessore degli elementi costruttivi, quali pareti o controsoffitti.

Il pannello isolante in polistirene espanso si rivela molto utile per le abitazioni utilizzate saltuariamente, in quanto riduce in maniera significativa i tempi di messa a regime degli impianti di riscaldamento.

I pannelli preaccoppiati realizzati con una lastra di gesso rivestito e con uno strato isolante di polietilene reticolato espanso a celle chiuse sono ideali per ambienti situati in contesti molto rumorosi in quanto uniscono le proprietà termoisolanti ad un elevato potere fonoassorbente. 

Caratteristiche simili per i pannelli composti da lastra in cartongesso rivestito e strato isolante di granuli di gomma ad alta densità, che presentano potere termoisolante, fonoassorbente e antivibrante.

Sebbene lo strato rigido associato al materiale isolante sia generalmente realizzato in gesso rivestito, alcune tipologie di pannelli preaccoppiati presentano uno strato esterno (doppio o singolo) composto con una speciale malta idrorepellente oppure sono realizzati con lastre autoportanti in fibre di legno mineralizzato e cemento, fibre di legno mineralizzato con magnesite ad alta temperatura oppure sono composti da due paramenti esterni in legno che racchiudono lo strato termoisolante al loro interno.

preparazione pannelli per isolamento termico

Costi pannelli preaccoppiati

I costi dei pannelli preaccoppiati variano in funzione del formato, dello spessore e dei materiali isolanti utilizzati. 

Indicativamente, il prezzo di un pannello accoppiato in cartongesso e EPS additivato con grafite per isolamento acustico, di formato 120 x 100 cm, spessore 32 mm, si aggira intorno ai 12-15 euro, mentre un pannello di uguale formato, con spessore 22 mm, composto da lastra in cartongesso antiumido e sughero naturale ha un costo superiore (tra i 19 e i 22 euro).

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati