Vetrate scorrevoli a pacchetto: poco ingombro, tanta luce

Categorie
Porte e Finestre Gennaio 21, 2021

Le vetrate scorrevoli rappresentano una soluzione moderna e versatile che riesce a coniugare praticità di utilizzo, design, carattere ed eleganza.

Rispetto ai modelli classici a battente, gli infissi scorrevoli sono la scelta ideale per diversi motivi:

  • Rendono più agevole la movimentazione delle ante di grandi dimensioni
  • Donano maggiore luminosità agli ambienti con poco o scarso apporto di luce naturale
  • Collegano in modo fluido e leggero gli interni della casa con lo spazio esterno

Migliorando la connessione tra il dentro e il fuori, lo scorrevole consente di vivere l’outdoor (che sia un piccolo balcone, una veranda, un terrazzo o un grande giardino) in maniera più naturale e spontanea.

Vetrate scorrevoli: scelta di tendenza per case di design

Grazie al design raffinato, all’alto grado di personalizzazione e all’impiego di vetrate extra trasparenti che restituiscono panorami suggestivi e sempre più realistici, i sistemi scorrevoli hanno guadagnato terreno nel campo degli infissi ponendosi come una delle tendenze più interessanti in Interior Design.

Data la grande versatilità, le vetrate scorrevoli rivestono un ruolo sempre più centrale nel salotto, in cucina e nelle camere da letto. 

Oltre ad essere elementi di connessione tra gli interni e l’esterno, gli scorrevoli donano alla casa un’impronta contemporanea di grande fascino, aggiungono eleganza all’arredamento, intensificano l’ingresso della luce naturale, valorizzano i grandi open space e, se scelti nella tipologia a pacchetto, possono risolvere importanti problemi di spazio.

vetrata scorrevole a pacchetto interno

Isover 810 x 125

Vetrate scorrevoli a pacchetto: perché sceglierle

La vetrata a pacchetto è una soluzione salvaspazio che riesce ad infondere un surplus di ariosità e prospettiva agli ambienti di piccole e medie dimensioni.

Ma come funziona esattamente la finestra scorrevole a pacchetto?

Questo tipo di vetrata presenta un sistema di apertura e chiusura “a pacchetto” che, come suggerisce il nome, permette alle singole lastre di vetro di impacchettarsi l’una sull’altra grazie ad una apposita configurazione di cerniere. 

In sostanza, da aperta, la vetrata a pacchetto non si differenzia molto dalle altre tipologie di vetrate scorrevoli, mentre da chiusa le ante vengono raccolte sul lato sinistro o destro del serramento, riducendo al minimo l’ingombro.

Il sistema a pacchetto non va confuso con le vetrate pieghevoli a libro, che sono invece composte da più ante incernierate tra loro che scorrono sullo stesso binario. 

Da chiuse, le singole vetrate si ripiegano su sé stesse (ruotando di 90°) e assumono una forma simile a quella di una fisarmonica. Mentre nelle vetrate a pacchetto le ante chiuse si raccolgono da un lato (a destra o a sinistra), negli scorrevoli pieghevoli a libro i moduli ripiegati su sé stessi possono essere posizionati in qualsiasi punto della vetrata, non necessariamente di lato.

Gli scorrevoli a pacchetto in parallelo, invece, si caratterizzano per la possibilità di aprire e chiudere la vetrata in modo semplice e rapido trainando soltanto l’anta principale. 

Le ante (pannelli in vetro) di queste vetrate sono legate tra loro e scorrono in parallelo su binari a più vie grazie ad appositi tappi di trascinamento posizionati sul fianco inferiore delle ante stesse.

Poco spazio e poca luce? Punta sulle vetrate a pacchetto!

Ci sono due importanti aspetti progettuali che determinano la scelta del meccanismo scorrevole per l’apertura delle porte finestra: lo spazio a disposizione e l’esposizione solare. Quando entrambi sono ridotti, la soluzione ideale è installare un sistema scorrevole a pacchetto.

Per quanto riguarda il primo aspetto (spazio ridotto o caratteristiche architettoniche particolari), le vetrate scorrevoli contribuiscono ad ottimizzare  al massimo i (pochi) centimetri a disposizione senza rinunciare ad aperture di ampie dimensioni.

Stessa cosa vale per una casa buia: la vetrata scorrevole a pacchetto si rivela un ottimo espediente per migliorare l’apporto di luce naturale e rendere l’ambiente più armonioso e accogliente. 

Generalmente sono le stesse caratteristiche strutturali delle finestre scorrevoli ad essere funzionali allo scopo di potenziare la luminosità degli ambienti domestici: vetrate di dimensioni maggiori dello standard, vetri extra-trasparenti, profili sottili (per lasciare massimo spazio ai vetri) e soglie ribassate per creare fluidità di movimento tra gli ambienti.

vetrata a pacchetto camera da letto

Vetrate scorrevoli a pacchetto: quanto costano?

Come detto, le chiusure in vetro a pacchetto sono formate da un insieme di vetrate indipendenti che scorrono singolarmente all’interno di binari. Durante la chiusura, le ante si impacchettano tra loro, una sopra l’altra, ponendosi poi di lato dell’anta principale.

Ma quanto costa acquistare e installare una vetrata scorrevole a pacchetto?

Sul costo finale incide molto la manodopera: per gli interventi piccoli questa voce di spesa è, in proporzione, più alta rispetto ai grandi interventi. Inoltre, bisogna tenere conto degli eventuali altri lavori da eseguire per rendere possibile l’installazione dello scorrevole. Ad esempio, per installare la vetrata a pacchetto su un balcone è necessario prima realizzare una copertura piana superiore.

I fattori che incidono maggiormente sull’acquisto della vetrata vera e propria sono invece legati alle dimensioni e alla tipologia di lastra (camera singola o doppia camera). Mediamente i costi oscillano tra i 200 e i 500 euro al metro quadro.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati