Vespaio aerato: perché è importante per contrastare l’umidità

Categorie
Edilizia Umidità Gennaio 07, 2021

Proteggere i piani terra delle abitazioni dalla minaccia dell’umidità derivante dal terreno è fondamentale per mantenere in buona salute le pareti, i pavimenti e l’intera struttura, nonché per migliorare l’isolamento termico dell’edificio, garantire la salubrità degli ambienti e il massimo comfort tra le quattro mura.

Realizzare il vespaio aerato è tra i metodi più utilizzati (e più efficaci) per isolare dall’umidità e allungare la vita alla propria casa.

In questo articolo vedremo nel dettaglio quali caratteristiche deve avere il vespaio aerato per svolgere al meglio le sue funzioni di contrasto all’umidità e daremo altresì uno sguardo ai costi medi di realizzazione.

Cos’è il vespaio aerato e a cosa serve

Il vespaio è un’intercapedine ventilata (camera d’aria) realizzata al piano terra dell’edificio con la funzione di migliorare le performance di isolamento termico (e conseguente efficientamento energetico) dell’abitazione separando la superficie di sedime dalla soletta abitabile inferiore. 

Quella del potenziamento del potere isolante non è però l’unica funzione che ricopre. 

Tra le altre ricordiamo:

  • Tenere a distanza l’umidità di risalita
    Creando un distanziamento tra il terreno e le fondamenta dell’edificio, il vespaio con sistema di ventilazione consente all’aria di circolare in modo ottimale riducendo la formazione dell’umidità.
  • Allontanare il gas Randon
    Il vespaio aerato contribuisce a convogliare verso l’esterno dell’edificio il pericoloso Randon, un gas radioattivo che, se inalato, può essere molto dannoso per la salute.
  • Permettere il passaggio sotto la soletta di tubazioni e impianti
    Da non sottovalutare è il ruolo che svolgono le altezze dei casseforme del vespaio aerato nel passaggio degli impianti e nel contenimento dei tubi di scarico delle acque nere che devono raggiungere la fossa biologica. 

Inoltre, il vespaio aerato agevola la ventilazione della struttura e crea una barriera al vapore.

vespaio areato esterno
Newform 810 x 125

Vespaio areato con igloo

Il vespaio ventilato rappresenta l’evoluzione del semplice vespaio in pietrame costituito da due strati – quello inferiore in stabilizzato di cava di spessore di circa 25-30 cm, quello superiore in ghiaia più fine (8-10 cm) – e da una serie di tubi ad assicurare il drenaggio e il deflusso dell’acqua piovana.

Il metodo di isolamento tramite vespaio aerato, usato anticamente già in epoca Romana, garantisce una migliore protezione dall’umidità rispetto al vespaio in pietrame, grazie alla presenza di un’intercapedine collegata con l’esterno tramite aperture di ventilazione protette da griglie o reticelle.

Ad oggi, il vespaio aerato viene realizzato utilizzando soprattutto degli igloo in plastica, piccole casseforme a perdere di forma semisferica con quattro piedini agli angoli, che rendono le operazioni di costruzione più semplici e relativamente veloci.

Come si posa il vespaio aerato

Le operazioni di posa del vespaio aerato prevedono il rispetto di determinati step.

Dopo aver preparato il sottofondo in calcestruzzo, avendo cura di dimensionarlo in funzione dei carichi che il vespaio dovrà sostenere e della portata del terreno, si procede a:

  • Preparare le bocchette di aerazione
  • Posare il fermagetto intorno alle travi di fondazione, non prima di aver predisposto le relative armature
  • Posare i casseri ad incastro maschio/femmina procedendo da sinistra verso destra e dall’alto verso il basso
  • Posare la rete elettrosaldata sopra i casseri
  • Eseguire il getto di calcestruzzo partendo dal centro dell’arco per poi lasciarlo scivolare fino a giungere a completare i cordoli
  • Posare il pacchetto di coibentazione; tra i vari materiali isolanti, è possibile utilizzare il polistirene estruso XPS, il poliuretano rigido PUR o il calcestruzzo con perline di polistirolo
  • Posare la barriera di vapore impermeabilizzante

Una volta finalizzata la realizzazione del vespaio aerato, è possibile procedere con la posa del massetto, degli eventuali pannelli radianti e della pavimentazione.

scale vespaio areato

Quanto costa realizzare il vespaio aerato

Il prezzo medio per la realizzazione di un vespaio aerato con igloo si attesta intorno ai 40-45 euro al metro quadro, compreso il costo per il calcestruzzo, la rete elettrosaldata e la manodopera.

A tali costi vanno poi aggiunte le altre voci di spesa correlate, ossia:

  • L’eventuale demolizione e rimozione dei pavimenti e massetti esistenti, incluso il costo per il carico, trasporto e scarico dei materiali di risulta agli impianti di smaltimento autorizzati, i costi di smaltimento e i tributi, se dovuti
  • La fornitura e posa in opera di materiali isolanti conformi alla norma UNI 13172 e alla norma UNI 13501 in materia di resistenza al fuoco, da disporre su tutta la superficie del vespaio: ipotizzando l’utilizzo di lastre in polistirene espanso estruso XPS di circa 80 mm di spessore la spesa sarà di circa 20 euro al metro quadro

Ipotizziamo infine una spesa tra i 24 e i 27 euro al metro quadro per la posa del pavimento (a prescindere dal materiale scelto).

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati