Tubi per impianto idraulico: come scegliere i più adatti

Categorie
Edilizia Gennaio 15, 2021

Se sei alle prese con una ristrutturazione saprai bene che il rifacimento degli impianti è un intervento di fondamentale importanza ai fini della vivibilità dell’immobile.

Un’impiantistica nuova ed efficiente migliora notevolmente la funzionalità, la sicurezza e l’efficienza energetica dell’edificio.

In questo articolo, in particolare, vedremo quali sono le principali tipologie di tubi utilizzati negli impianti idraulici domestici. Osserveremo le caratteristiche delle alternative più comuni – rame, multistrato, polipropilene – per arrivare a scegliere consapevolmente il tubo più adatto per il proprio impianto idrico.

Aspetti da valutare per scegliere i tubi dell’impianto idraulico domestico

Prima di esaminare le caratteristiche dei tubi per impianto idraulico, è importante conoscere i criteri di valutazione per scegliere il materiale più adatto alle proprie esigenze e al proprio budget.

Per fare la scelta giusta dovrai prendere in considerazione determinati aspetti. 

In particolare:

  • Il contesto abitativo
    Il clima (caldo, rigido, mite, umido, secco) incide sulla scelta del materiale: ad esempio, se l’acqua nei tubi raggiunge temperature elevate è importante scegliere il materiale con la più alta resistenza al calore; se la zona è umida, meglio optare per tubi in materiali con alto potere battericida, e così via.
  • Le caratteristiche della casa
    Il compito dei tubi dell’impianto idraulico è quello di portare e distribuire l’acqua nei vari ambienti domestici in cui occorre – bagno, cucina, lavanderia, giardino, terrazza, balcone – e di smaltire correttamente le acque chiare e le acque scure. La scelta della tipologia di impianto dipende dunque dalla morfologia della struttura abitativa.
  • Il budget
    I materiali sono tutti diversi tra loro: a cambiare non sono solo le peculiarità, ma anche il prezzo. Definisci il budget e, in base ad esso, orientati verso i materiali più o meno costosi. Quanto sei disposto a spendere? Vista la funzione cruciale dell’impianto idraulico, il consiglio è quello di optare per materiali di qualità che possano garantire efficienza e durevolezza nel tempo.
Dettaglio di tubi per l'impianto idraulico
Grigolin 810 x 125

Tubi impianto idraulico: tipologie e prezzi

Dopo aver definito il budget ed esaminato l’abitazione in termini di contesto climatico e conformazione, avrai sicuramente le idee più chiare riguardo la tipologia di tubi dell’impianto idraulico più conforme alle tue esigenze. 

Non resta che scoprire le caratteristiche dei materiali più utilizzati.

Impianto idraulico con tubi in rame

Il rame, utilizzato fin dall’antichità per la realizzazione degli acquedotti, è un materiale che garantisce eccellenti prestazioni tecniche, elevata resistenza e longevità.

Ecco alcuni ottimi motivi per scegliere il rame per i tubi del proprio impianto idraulico:

  • Resistenza, robustezza e longevità
    Il rame è tra i materiali più resistenti all’usura del tempo
    : sostiene la pressione dell’acqua e l’azione degli agenti atmosferici (comprese le alte temperature) senza subire alterazioni né crepe.
    Inoltre, il rame ha un’ottima conducibilità termica, è impermeabile, robusto e resistente ad urti e corrosione: caratteristiche che rendono gli impianti realizzati in questo materiale sicuri e affidabili anche dopo decenni dalla loro realizzazione.
  • Duttilità e versatilità
    I tubi in rame, malleabili e facili da installare, sono caratterizzati da un’elevata propensione alla giunzione. Il rame è duttile e versatile: si presta ad essere piegato (caratteristica che lo rende adatto a qualsiasi tubatura), ad essere combinato con altri materiali e ad assumere spessori anche molto ridotti.
  • Atossicità ed ecosostenibilità
    Realizzare un impianto idraulico con tubi in rame significa anche salvaguardare la salute dell’uomo e dell’ambiente: il rame è completamente atossico e riciclabile. Inoltre, si tratta di un materiale pratico ed igienico: il suo potere antimicrobico e le proprietà battericide non consentono il proliferare di batteri e virus.

L’unico svantaggio è il prezzo di acquisto, più elevato rispetto agli altri materiali: un tubo di rame costa mediamente tra i 3 e i 10 euro per metro lineare.

Tuttavia, la conduttività termica del rame (di gran lunga superiore a quella dei materiali plastici), fa sì che le serpentine necessitino di una lunghezza inferiore: questo determina un significativo risparmio di denaro e di energia nelle pompe di circolazione, nonché una riduzione delle perdite di carico.

Installazione tubi di impianto idraulico

Impianto con tubi in polipropilene

I tubi in polipropilene sono tra i più utilizzati per gli impianti idrici casalinghi. Oltre che per l’ottimo rapporto qualità prezzo (sono i più economici), questa tipologia di tubi è apprezzata anche per altri vantaggi. 

In particolare:

  • Leggerezza
  • Resistenza alla corrosione da sostanze chimiche
  • Eccellenti capacità meccaniche per temperature fino a 90-100 gradi: superate tali temperature, il materiale potrebbe essere soggetto a dilatazioni e perdite

Un altro svantaggio riguarda la minore flessibilità rispetto al rame: essendo semi rigidi, i tubi in polipropilene non si piegano facilmente.

Impianto con tubi multistrato

Come i tubi in polipropilene, anche i tubi idraulici multistrato possono tollerare temperature fino a 90-100 gradi, superate le quali subentra il rischio di dilatazioni e perdite.

Tuttavia, rispetto alla versione in polipropilene, i tubi multistrato presentano caratteristiche tecniche più performanti pur mantenendo costi più bassi del rame.

In particolare, vediamo perché l’utilizzo dei tubi multistrato può essere una scelta vantaggiosa e conveniente:

  • I tubi multistrato sono più stabili di quelli realizzati in materiale plastico: non tendono a dilatarsi e mantengono più facilmente la forma originaria; in sostanza, la stabilità dimensionale è simile a quella del rame (ma con un prezzo di acquisto più basso)
  • Le tubazioni multistrato sono più leggere di quelle metalliche
  • Ottima resistenza alla corrosione, sia interna che esterna
  • I tubi multistrato, grazie all’interno liscio e resistente alle incrostazioni, sono igienici e adatti ad essere utilizzati per il trasporto di acqua potabile
  • Rispetto ai tubi in polipropilene, i multistrato sono più robusti (grazie al procedimento chimico cui sono sottoposti) e presentano una maggiore flessibilità dovuta all’integrazione con uno strato in alluminio che consente di mantenere una buona curvatura

Il prezzo di acquisto del materiale dipende dal diametro dei tubi e da alcune caratteristiche relative al livello di coibentazione. Mediamente il costo si attesta tra i 2 e i 5 euro al metro lineare.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati