Come costruire una tettoia in legno con il fai da te

Categorie
Tetto e Coperture 17 Giugno, 2020

La tettoia in legno è una soluzione progettuale molto versatile.

Può delimitare uno spazio conviviale in giardino, può offrire riparo ai mobili di arredo esterno, proteggere i veicoli, coprire un terrazzo o riparare l’uscio di casa.

In questo articolo scopriremo come costruire una tettoia in legno e daremo un’occhiata ai costi medi per realizzarla con il fai da te.

Tettoia in legno: serve il permesso per costruire?

Il primo passo per evitare di dover ottenere il permesso per costruire, è limitare le dimensioni della tettoia o pergolato. Il secondo riguarda la solidità e la permanenza della struttura.

Infatti, non è necessaria alcuna concessione edilizia in caso di struttura rimovibile e non permanente.

Le tettoie in legno di grandi dimensioni e stabilmente ancorate all’edificio, richiedono invece il permesso di costruire.

Tettoia in legno: come procedere per una realizzazione fai da te

Per capire come costruire da soli una tettoia in legno, prendiamo ad esempio un progetto di tettoia da realizzare per proteggere l’ingresso di casa.

Con un costo contenuto e un week-end di lavoro, è possibile realizzare una tettoia fai da te robusta e adatta ad integrarsi con i più svariati stili di casa, a patto di essere dotati di pazienza e di una buona manualità; in caso contrario meglio affidarsi ad aziende e professionisti specializzati.

tettoia legno
Weber 810 x 125

Regole e passi per realizzare una tettoia in legno

Prima di vedere come costruire una tettoia in legno solida, robusta e funzionale, stabiliamo alcune regole stilistiche che possono aumentare la resa estetica della tettoia.

Fare attenzione agli abbinamenti

A prescindere dallo scopo della tettoia in legno – coprire l’uscio di casa, realizzare una tettoia gazebo in giardino, un terrazzo scoperto o il posto auto nel vialetto di casail materiale di copertura della tettoia dovrebbe essere in sintonia con quello della copertura del tetto.

Per creare un insieme armonioso, inoltre, la pendenza della tettoia dovrebbe essere progettata in modo da creare un continuum stilistico con la pendenza della falda del tetto.

Se, a lavoro ultimato, intendiamo verniciare il legno, vale la stessa regola: optare per una coerenza cromatica; non necessariamente lo stesso colore del muro esterno dell’abitazione, ma quantomeno una tonalità che vi si abbini in modo complementare e armonioso.

Step 1: fissare i montanti

Prima di iniziare a costruire, occorre tenere conto che il carico deve essere distribuito in modo equilibrato tra montanti, puntoni e volpi.

La lunghezza dei montanti va stabilita in base al peso che dovrà sostenere la struttura: più lunghi sono i montanti più la struttura sarà robusta.

Ciascuno di essi deve essere fissato al muro al lato della porta di ingresso tramite robuste viti con tasselli ad espansione.

Step 2: fissare le traverse

Le 2 traverse di sezione sostengono la falda del tetto. Una traversa viene spinata dietro la battuta posteriore dei montanti e avvitata al muro. L’altra viene fissata a 6 centimetri dall’estremità anteriore dei puntoni e vincolata ad essi mediante robuste viti da legno.

Step 3: fissare gli arcarecci

Le traverse vengono intagliate per poter alloggiare gli arcarecci, che altrimenti appoggerebbero solo sulla parte finale della traversa. Gli arcarecci si fissano alle traverse a una distanza di 40 centimetri gli uni dagli altri.

Step 4: posa delle assi

Sopra gli arcarecci si fissano le assi che reggeranno la copertura. Come ulteriore protezione da pioggia e raggi UV, prima di posare la copertura potrebbe essere utile posare uno strato di carta catramata.

Step 5: verniciare la struttura con impregnante

Terminata la fase realizzativa, e prima del montaggio, la struttura deve essere verniciata con impregnante del colore che abbiamo scelto. Questa operazione serve a proteggere la tettoia dalla pioggia, l’umidità e gli attacchi degli insetti.

Step 6: esecuzione della copertura

La copertura della tettoia si esegue a partire dalla parte più esterna, ossia più lontana dal muro. Per una tettoia piana basta appoggiare le tegole o i listoni incastrandoli tra loro. In caso di tettoia in pendenza sarà necessario fissare la copertura tramite appositi chiodi.

Una volta giunti al punto più critico – quello tra la copertura e il muro – occorre sigillare con malta cementizia grassa il punto di giunzione tra l’ultima fila di coppi e la parete. Lo scopo è quello di prevenire infiltrazioni d’acqua.

tettoia legno

Tettoia in legno: quanto costa

Il prezzo delle tettoie in legno per esterni cambia a seconda della superficie da coprire, in quanto il costo del materiale è generalmente al metro quadro.

Un altro fattore che determina i prezzi delle tettoie in legno è la materia prima:

  • il legno massiccio ha un costo maggiore ed è adatto per costruire strutture portanti che devono sopportare pesi consistenti
  • il legno lamellare ha un costo inferiore, sebbene anch’esso sia dotato di ottime caratteristiche di compattezza e resistenza

Se hai deciso di installare una tettoia in legno per la tua casa, dai un’occhiata ai prezzi medi di seguito indicati, compresi di fornitura e installazione:

  • Tettoia in legno: da 400 a 1.000 euro al mq. in base alle misure della tettoia
  • Copertura tettoie in legno con coppi o tegole in laterizio: da 5 a 20 euro al mq.
  • Copertura tettoie in legno con coppi o tegole in PVC: da 14 a 25 euro al mq.

Le tettoie con copertura in legno hanno un costo inferiore rispetto a quelle con copertura con coppi, tegole, mattoni, lastre prefabbricate in PVC o lastre in pietra.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati