Spillatrice per tappezzeria: tipologie, caratteristiche e prezzi

Categorie
Attrezzature ed Elettroutensili Marzo 23, 2021

La spillatrice per tappezzeria è uno strumento indispensabile per tutti quei lavori in cui vi sia necessità di fissare tessuti, pelli o materiali plastici su supporti in legno.

L’impiego tipico della pinzatrice da tappezziere riguarda l’operazione di fissaggio dei tessuti o delle imbottiture al telaio di un divano, una sedia o una poltrona.

Esistono diverse tipologie di graffatrice per tappezzeria. Ognuna di queste presenta caratteristiche e dotazioni opzionali specifiche per portare avanti lavori di fissaggio più o meno complessi.

Si va dalle versioni manuali a quelle elettriche e ad aria compressa.

Ogni tipologia di spillatrice per tappezzeria presenta a sua volta modelli più o meno professionali, il cui acquisto va valutato in base alle esigenze.

Un tappezziere professionista avrà bisogno di un modello tecnologicamente più avanzato che gli consenta di eseguire a regola d’arte qualsiasi tipo di fissaggio.

Gli hobbisti, invece, potranno puntare su versioni base o semi professionali che sono leggermente più economiche ma garantiscono comunque una discreta versatilità e funzionalità.

In questo approfondimento vedremo:

Spillatrice da tappezziere: quale tipologia scegliere?

La graffatrice manuale va benissimo per i lavori saltuari e poco impegnativi, ma inizia a diventare limitante se abbiamo a che fare con lavorazioni continuative.

In questi casi la spillatrice manuale può causare stanchezza e dolore agli arti. Il modello elettrico o ad aria compressa, invece, oltre a garantire un risultato più professionale, consente anche di ridurre i tempi di realizzazione.

Le versioni alimentate tramite cavo elettrico o aria compressa sono forse meno maneggevoli ma consentono di eseguire una gamma di lavori più ampia. 

È questo il motivo principale per cui i lavori di tappezzeria “industriali” o in serie necessitano dell’impiego di strumenti per il fissaggio professionali elettrici o ad aria compressa. Invece, chi esegue lavori di taglio artigianale può servirsi alternativamente sia di modelli tecnologicamente evoluti che di spillatrici manuali che si rivelano particolarmente utili per i lavori di precisione.

Vediamo, più nel dettaglio, le caratteristiche e i prezzi medi delle diverse tipologie.

spillatrice per tappezzeria

Ever

Spillatrice manuale per tappezzeria

Versatile, compatta nelle dimensioni, leggera e maneggevole, la spillatrice manuale si adatta a lavori di tappezzeria in cui conta di più la precisione che la velocità di esecuzione. 

Le graffatrici manuali di livello professionale o semiprofessionale sono progettate per fissare tessuti sottili che richiedono l’impiego di graffe corte. Quali sono le altre caratteristiche? 

Ecco alcune delle più comuni:

  • Robustezza: le parti soggette ad usura sono realizzate in acciaio. Questa caratteristica permette un uso quotidiano intensivo.
  • Facilità di utilizzo: il sistema di caricamento a slitta, compatibile con graffe di varie dimensioni, agevola le operazioni, mentre la funzione di bloccaggio della leva permette di immagazzinare i punti metallici in modo semplice e sicuro.
  • Affidabilità e sicurezza: il sistema anti-rinculo riduce i rischi di infortunio, le vibrazioni e il rumore, mentre la regolazione della potenza consente di alleviare i muscoli dell’avambraccio riducendo di circa il 40% lo sforzo necessario alla graffatura.

Altra caratteristica è l’ottimo rapporto qualità prezzo: un modello manuale professionale in acciaio, compatibile con graffe n° 13 da 4 a 8 mm, ha un costo medio di 30-40 euro.

spillatrice per tappezzeria

Graffatrice elettrica per tappezzeria

Rispondiamo di seguito ad alcune delle domande più frequenti in merito alla spillatrice elettrica per tappezzeria. 

  1. Che cosa sono le graffatrici elettriche e come funzionano?

    Innanzitutto la graffatrice elettrica è uno strumento simile ad una pistola che, a differenza della spillatrice manuale, si alimenta con l’elettricità.

  2. Quale tipo di graffatrice è il più conveniente e per quali lavori si consiglia l’uso della graffatrice elettrica?

    Tutto dipende dall’uso che si farà di questo strumento.

    La graffatrice elettrica è in grado di semplificare i lavori di tappezzeria su larga scala, rendendoli anche più veloci e rifiniti.

    Ciò non significa che il modello elettrico non possa essere scelto, al posto di quello manuale, anche da chi non è tappezziere professionista ma semplicemente si diletta a ristrutturare vecchi divani e poltrone.

    In ogni caso, i modelli elettrici sono indispensabili quando la graffatura richiede particolare forza fisica.

    In base al livello di professionalità, la spillatrice per tappezziere elettrica garantisce un numero variabile di punti al minuto e una determinata potenza.

    I modelli destinati ad uso hobbistico sono caratterizzati da maggiore leggerezza e facilità di utilizzo.

  3. Quanto costa una graffatrice elettrica?

    Una spillatrice elettrica con impugnatura ergonomica rivestita in gomma morbida, compatibile con graffette di tipo G, da 6 a 14 mm di larghezza, ha un costo di circa 50-60 euro, variabile in base all’affidabilità del brand.

    Se preferisci non avere il fastidio del cavo di alimentazione, potresti optare per una spillatrice cordless alimentata a batteria.

    Esistono diversi modelli e tipologie, con potenza proporzionale alla velocità con cui spara i colpi e alla dimensione consentita per le graffette.

    Il costo medio per una spillatrice a batteria con potenza di 30 punti al minuto è di circa 60-70 euro.

Stai cercando uno specialista della ristrutturazione?

Spillatrice per tappezzeria ad aria compressa

La spillatrice ad aria compressa è un attrezzo specifico e molto performante utilizzato non solo dai tappezzieri, ma anche dai carpentieri e da tutti coloro che, operando nel settore della falegnameria, hanno bisogno di strumenti potenti in grado di perforare più strati di legno duro.

Una volta collegato ad un compressore, questo utensile è in grado di sparare una serie di chiodi con due modalità, a raffica o sequenziale, limitando gli sprechi di tempo e la fatica dell’utilizzatore.

Rapida, affidabile e sicura, la graffettatrice ad aria compressa si differenzia dai modelli elettrici e a batteria per la possibilità di impiegare due tipologie di fissaggio del materiale: una mediante chiodi e l’altra mediante graffe.

I costi, variabili in base al brand e alle caratteristiche, oscillano tra i 50 e i 100 euro.

Quale tipologia di spillatrice per tappezzeria scegliere? Chiedi subito il consiglio di un professionista!

Stai cercando uno specialista della ristrutturazione?

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati