Ristrutturare casa: le fasi, le modalità, i costi

Ristrutturare casa è un processo lungo e complesso che richiede impegno emotivo e intellettuale, grazie al quale tuttavia possiamo ottenere risultati gratificanti e un’abitazione cucita sulle nostre necessità e sensibilità. Passo a passo, comprendiamo bene come procedere per ottenere un risultato buono con il minor numero di intoppi possibili.

Ristrutturazione casa chiavi in mano: tutto il percorso

Iniziamo illustrando il percorso da seguire step dopo step per un risultato di qualità. In questo frangente ci riferiamo ad una soluzione chiavi in mano, che vuole la casa consegnata finita in ogni suo dettaglio e pronta per essere abitata. 

  • In prima battuta, vi suggeriamo di contattare un architetto di vostra fiducia che possa seguirvi dalla A alla Z durante tutto il percorso: dalla progettazione alla chiusura dei lavori.
  • Questo vi proporrà una soluzione progettuale ascoltandovi e cercando di corrispondere le vostre esigenze funzionali e la vostra sensibilità estetica.
  • Giunti alla quadra del progetto, stenderà i computi metrici sulla base dei quali potrete contattare le ditte di vostra fiducia o più ditte e fare una gara d’appalto
  • Scelte le imprese e stesi i contratti di incarico, inizieranno i lavori.
  • I lavori si svolgeranno sotto la direzione lavori dell’architetto e degli altri tecnici incaricati e sotto il vostro interesse e il vostro sguardo, fino alla conclusione degli stessi.
  • Sulla base di quanto concordato nei contratti, i pagamenti si dilazioneranno durante la fase di cantiere fino ai saldi finali in virtù del compimento di tutte le lavorazioni secondo opportuni criteri di qualità.

Verrà smobilitato il cantiere e verrà fatta la fine lavori.

ristrutturare casa
OVER-ALL – 810×125
ITALIANA CORRUGATI – 810 x 125
BILDEX – 810 x 125

Ristrutturare casa fai da te: è possibile?

Ora, com’è sensato, in molte occasioni ci chiediamo se è possibile o meno svolgere i lavori autonomamente, ovvero con il fai da te. Questo ci permette di risparmiare in parte, inoltre anche di darci qualche soddisfazione personale.

È opportuno fare un distinguo al riguardo. Infatti, se si tratta di semplici lavorazioni come una ritinteggiatura, una lucidatura di pavimento o una manutenzione di finestre e persiane, allora potete anche agire da soli. 

Ma, se si tratta di una ristrutturazione completa, con lavori di edilizia, lavori elettrici e idrici e quant’altro, allora vi sconsigliamo questa strada.

I motivi sono molteplici in verità:

  • Per fare certe lavorazioni, è necessaria perizia ed esperienza. È possibile che, procedendo in autonomia, vi troviate pieni di problemi tecnici da risolvere e senza la manualità necessaria per andare avanti. Alla fine, sprecherete tempo, energie, denaro. E il risultato non è garantito.

Ad oggi, quando depositate in comune un progetto, potete definire sin da subito se intendete fare tutto da soli. Ma, per l’appunto, la definizione che compare nei moduli recita qualcosa del tipo: “…trattandosi di opere minori il committente decide di procedere in autonomia…”.

Se eseguite una ristrutturazione a tutti gli effetti, con ogni probabilità saranno le autorità stesse ad impedirvi il fai da te, anche per una questione di sicurezza nei luoghi di lavoro e perché alcune opere devono essere certificate.

Ristrutturare casa: costi complessivi

Ora, qual è il costo di un insieme di opere significative da svolgere? Per intendersi, dobbiamo differenziare tra interventi superficiali e interventi importanti, nei quali si sostituiscono impianti, si rifanno massetti, si installano nuovi infissi, si ripensa l’arredo e altro.

Perciò, il range cui fare riferimento è all’incirca un costo che va dai 400-500 ai 1200-1400 euro a metro quadrato.

Richiedi informazioni:

Share

Ristrutturare casa: le fasi, le modalità, i costi

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *