Ristrutturare casa quanto costa: vademecum pronto all’uso

L’edilizia di oggi è estremamente improntata alla ristrutturazione. Durante gli ultimi decenni abbiamo costruito moltissimo, realizzando una grande quantità di edifici nuovi. Oggi, le nuove edificazioni sono rarissime e, giustamente, ci apprestiamo a recuperare tutto ciò che già esiste, riqualificando e migliorando gli aspetti strutturali, fruitivi e di design, energetici e acustici. Nel caso siamo intenzionati a comprare casa, con ogni probabilità troveremo un immobile esistente da rimettere a posto, considerando inoltre le detrazioni economiche che lo Stato ci mette a disposizione. Dunque una domanda molto importante a cui è opportuno rispondere è: ristrutturare casa quanto costa?

Ristrutturare casa: tutte le fasi per un lavoro a regola d’arte

Iniziamo con un’introduzione breve su come approcciare una ristrutturazione dalla A alla Z.

Esponiamo i passaggi da seguire per un lavoro fatto con coerenza e qualità, in modo da garantirci il meglio sotto il profilo progettuale e assicurarci uno svolgimento regolare delle fasi di cantiere.

  • Contattate un architetto di vostra fiducia al quale esporre le vostre aspettative
  • Il professionista si curerà di ascoltare le vostre esigenze e vi spiegherà quello che è possibile fare in casa vostra in virtù di quanto esposto dalle Norme Tecniche di Attuazione dello Strumento Urbanistico del comune in cui avete casa
  • Il professionista vi proporrà quindi un progetto che voi con lui discuterete perché possa rispondente il più possibile alle vostre esigenze
  • Una volta confermato il progetto, verranno ottenuti tutti i nulla osta del caso: presso gli uffici regionali per interventi strutturali, presso il comune per il progetto architettonico, etc etc
  • Il professionista stenderà un computo metrico che descriva con precisione tutte le lavorazioni da svolgere
  • Il computo metrico verrà sottoposto alle ditte di vostro interesse e di conseguenza voi sceglierete con una gara d’appalto le imprese che preferirete per i vari settori: edile, idrico, elettrico, arredi, pavimentazioni e finiture, infissi
  • A questo punto i lavori verranno svolti sotto la direzione del professionista fino al loro completamento
  • Le ditte verranno liquidate
  • Il professionista otterrà tutti i certificati di fine lavoro e agibilità
ristrutturare casa quanto costa
OVER-ALL – 810×125
ITALIANA CORRUGATI – 810 x 125
BILDEX – 810 x 125

Ristrutturare casa quanto costa al metro quadrato

Ora, come poter valutare il costo delle ristrutturazioni?

A questo fine, la strategia migliore è quella offrire dei range di spesa in funzione della consistenza delle opere che andrete a svolgere.

Infatti, pavimentare con nuove piastrelle in sovrapposizione alle esistenti e ritinteggiare le pareti è cosa ben diversa dal rifacimento di tutti gli impianti, i massetti, la sostituzione della caldaia, degli infissi, degli arredi e delle finiture.

Pertanto, possiamo dire che a seconda del criterio appena esposto il prezzo di ristrutturazione di un appartamento varia dai 350-450 euro fino a 1200-1400 euro a metro quadrato chiavi in mano.

Ristrutturare casa di 70 mq quanto costa: un esempio

Quindi facciamo un esempio con un appartamento di taglio frequente, ovvero superficie di 70 metri quadrati.

Le operazioni previste sono notevoli.

Per esempio:

  • Rifacimento impianto termico
  • Rifacimento impianto idrico
  • Rifacimento impianto sanitario
  • Rifacimento impianto elettrico
  • Sostituzione sanitari nei bagni
  • Sostituzione infissi
  • Sostituzione arredi con inclusa nuova cucina
  • Pavimentazioni e tinteggiature

In questo caso potreste spendere, in base alla qualità dei materiali e alla sofisticatezza dell’interior design, dai 50000 agli 80000 euro.

Ristrutturare casa: quanto costa e quanto possiamo recuperare con le detrazioni

Concludiamo con una piccola parentesi che sicuramente merita affrontare con maggiore approfondimento in futuro: le detrazioni fiscali.

Queste sono di vario genere e di seguito le riportiamo in modo sintetico:

  • Detrazioni per manutenzione straordinaria e ristrutturazione
  • Detrazioni per efficientamento energetico
  • Detrazioni per messa in sicurezza strutturale degli edifici, ovvero Sisma bonus

In tutti questi frangenti, è possibile recuperare a seconda dei casi dal 50% all’80% della spesa sostenuta su un massimo di 96000 euro per unità immobiliare, ovvero per esempio il nostro famoso appartamento di 70 metri quadrato.

Richiedi informazioni:

Share

Ristrutturare casa quanto costa: vademecum pronto all’uso

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *