Come pulire il cotto: un prodotto per ogni esigenza

Il cotto è un materiale dall’indiscutibile fascino. Caldo, accogliente e resistente accompagna l’architettura fin dagli albori. Ma è necessario conoscerlo bene per poterlo preservare e in questo FILA è un riferimento. Con una esperienza pluriennale nel trattamento delle superfici, FILA ha un prodotto per ogni esigenza, con una gamma ampia e fornita che non lascerà che sia il tuo pavimento a deteriorarsi.

Dato il materiale con cui sono costruiti, i pavimenti in cotto possono diventare porosi, assorbendo umidità e liquidi, e presentare antiestetiche macchie sulle mattonelle. Per questo motivo è fondamentale sapere come trattare e come pulire il cotto.
Ad esempio se hai installato da poco un pavimento in cotto, quest’ultimo non deve essere lavato per circa 90 giorni con detergenti e acqua. Può capitare che, soprattutto nel caso di mattonelle in cotto artigianali, il colore non sia perfettamente uniforme.

In questo caso, per ovviare a questo piccolo inconveniente, il consiglio è di utilizzare la cera per pavimenti in cotto NATURWAX della linea FILA. Si tratta di una cera progettata appositamente per il trattamento del cotto, non solo protegge le mattonelle ma ravviva l’aspetto del pavimento donandogli una calda tonalizzazione e uniformità del colore.
Per il miglior risultato sono necessarie due applicazioni della cera a distanza di 8 ore l’una dall’altra. La cera può essere applicata con una normale spugna sintetica oppure con pennellessa e straccio. Infine, lascia asciugare e lucida la superficie con uno straccio di lana.

Manutenzione ordinaria e periodica del pavimento in cotto

In genere quando si parla di come pulire il cotto è bene distinguere la manutenzione ordinaria da quella periodica. Sono due fasi molto differenti che richiedono differenti prodotti e modalità per pulire il pavimento in cotto.

Manutenzione ordinaria

Per pulire le pavimentazioni in cotto frequentemente può bastare spazzare a fondo il pavimento con una scopa e lavarlo con acqua e un detergente non aggressivo, meglio se specifico per i pavimenti in cotto. Infatti se utilizzi prodotti non specifici per il cotto rischi di alterare la superficie del pavimento rendendo le mattonelle porose.
Uno dei migliori prodotti è il detergente FILA PS87 progettato appositamente per pietre non resistenti agli acidi, come appunto il cotto. E’ in grado di diluire, pulire e sgrassare efficacemente ogni tipo di pavimentazione in cotto senza danneggiarla. E’ sufficiente, seguendo le istruzioni riguardo il dosaggio, applicarlo sul pavimento e lasciare agire per 5 minuti. Quindi passa sulla superficie con una monospazzola o spazzolone e raccogli i residui con un aspira liquidi o un semplice straccio. Infine risciacqua accuratamente il pavimento e asciugalo con un panno morbido.

Manutenzione periodica

Naturalmente nel caso della manutenzione periodica pulire il cotto è un’operazione molto più complessa. Il consiglio è di effettuarla una volta l’anno o due / tre nel caso di pavimenti in cotto molto antichi.
In questo caso dopo avere pulito attentamente la superficie dovrai eliminare la vecchia cera con solventi appositi. Anche in questo caso FILA SOLV è uno dei migliori detergenti sul mercato per la pulizia del cotto. E’ in grado di rimuovere tutti i trattamenti in cera dei pavimenti in cotto. Ti basterà impregnare uno straccio con FILA SOLV e pulire la superficie facendo attenzione a non ridistribuire i residui di cera impermeabilizzante. Alternativamente, nei casi più tenaci, potrai versare il prodotto direttamente sul pavimento, lasciarlo agire per 5 minuti e poi spazzare con uno spazzolone.
Infine, una volta sciacquato e asciugato il pavimento, potrai applicare il nuovo strato di cera. Per mantenere il tuo pavimento in perfetto stato più a lungo il consiglio è di applicare anche un impregnante per superfici porose.

Richiedi informazioni sui prodotti presenti nell'articolo:

Share

Come pulire il cotto: un prodotto per ogni esigenza