Personalizzare la casa con la vernice magnetica

Accanto alle classiche pitture per interni, negli ultimi anni un altro tipo di pittura sta letteralmente spopolando nel settore del colore e dei rivestimenti murali: la vernice magnetica. Qual è il motivo di tanto successo tra grandi e piccini?

La ragione è semplice: si tratta di una soluzione decorativa facile da realizzare, anche con il fai da te, ma nello stesso tempo rivoluzionaria perché, con una spesa minima, può trasformare l’aspetto di una stanza, dare un tocco di originalità ad una parete, divertire i bambini ed essere utile anche agli adulti.

Sono tanti i modi in cui possiamo utilizzare la vernice magnetica, anche in combinazione con la pittura lavagna, altro must have del design decorativo, per dar vita ad un angolo creativo, pratico e originale in casa, nei negozi e negli uffici.

La vernice magnetica in ogni ambiente della casa

Grazie alla vernice di tipo magnetico, facilissima da stendere, non c'è parete di casa che non possa diventare un'improvvisata magnetic zone su cui mettere in mostra souvenir di viaggi, appuntare ricette, attaccare foto, fogli, ma anche per lasciare messaggi e comunicazioni per tutta la famiglia!

Questa particolare vernice può essere una soluzione originale anche per decorare una colonna, una nicchia, la parete paraschizzi della cucina, gli sportelli dello scaffale dello studio, o per dare nuova vita a una cassettiera o ad una vecchia credenza. Le possibilità creative sono pressoché infinite!

Per non parlare del regno della creatività per eccellenza, la cameretta dei bambini. Con la vernice a doppio effetto - magnetica e lavagna - i bambini potranno finalmente sentirsi liberi di scrivere e disegnare sui muri senza essere sgridati! La parete trasformerà la cameretta in una mini galleria d’arte piena di disegni, scritte e magneti spiritosi.

vernice magnetica pareti
OVER-ALL – 810×125
ITALIANA CORRUGATI – 810 x 125
BILDEX – 810 x 125

Cos’è la vernice magnetica?

Questa pittura speciale non è altro che una comune vernice a base acrilica solubile in acqua, a cui viene addizionata magnetite e polvere di ferrite in quantità sufficiente a renderla magnetica.

È bene scegliere vernici certificate che rispettino tutti gli standard di sicurezza europei: atossiche, inodori, prive di isocianati e a basso contenuto di COV.

Caratterizzata da grande versatilità e plasticità, la pittura magnetica si presta ad essere stesa non solo sull’intonaco, ma, utilizzando fondi aggrappanti specifici, anche su legno, pannelli in cartongesso, metallo, vetro e PVC. Inoltre, la vernice magnetica può essere decorata con l’applicazione di stencil o con smalti decorativi a basso spessore.

Con tre mani di questa speciale pittura a base di magnete, è possibile trasformare qualsiasi parete o superficie in uno scudo metallico in grado di attirare piccole calamite magnetiche.

Il magnetismo non viene meno neanche se decidiamo di stendere sopra al grigio scuro della vernice magnetica uno strato di pittura tradizionale per interni per ottenere una superficie magnetica colorata o se sovrapponiamo la pittura lavagna per creare una utilissima write-zone magnetica.

Attenzione, però. Non tutti i magneti sono in grado di attrarre le particelle di ferro contenute nella vernice magnetica: non le classiche calamite in ferro o acciaio, bensì i magneti in neodimio.

Ci sarà anche qualche svantaggio?

Ebbene, ne abbiamo trovato uno: il magnetismo delle parti ferrose della vernice potrebbe interferire con la ricezione delle onde radio, elemento da tenere presente se si decide di realizzare la parete magnetica proprio vicino ad una rete Wi-Fi.

Come applicare la vernice magnetica

Creare una parete magnetica è relativamente semplice, tuttavia è bene rispettare alcune piccole accortezze affinché il risultato finale sia una superficie perfettamente liscia e omogenea:

  • per la stesura utilizzare un rullo dai bordi stondati
  • prima di procedere alla stesura della vernice magnetica è necessario preparare opportunamente il fondo di posa
  • le particelle metalliche di cui è composta la vernice tendono a entrare in sospensione depositando i frammenti metallici sul fondo: per garantire la distribuzione uniforme degli elementi in ferrite occorre dunque agitare bene il prodotto prima dell’uso e continuare a mescolare costantemente anche durante la posa
  • per ottenere una buona attrazione ai magneti è consigliabile applicare 3 o 4 mani di prodotto, facendo trascorrere almeno 5 ore tra una mano e l’altra
  • prima di utilizzare la parete magnetica, attendere 24 ore dall’ultimo passaggio

Pittura magnetica: costi

Il prezzo della pittura magnetica è relativamente alto: da 75 euro/mq in su per 3 mani di un prodotto di qualità. Scegliere vernici più economiche non è consigliato, sia perché potrebbero non essere del tutto prive di elementi tossici, sia perché il risultato finale potrebbe non essere all’altezza delle aspettative.

Dunque, si consiglia di utilizzare sempre prodotti sicuri, certificati e in grado di garantire una tenuta ottimale dei magneti.

Abbiamo visto che per la stesura della pittura magnetica ci si può affidare al fai da te utilizzando un rullo professionale, cercando di realizzare una stesura omogenea e di non sprecare troppo prodotto, visto anche il costo elevato.

Per evitare rischi di questo tipo si può ricorrere ad una tinteggiatura professionale che, per la realizzazione di una parete magnetica di circa 5 mq, ha un costo medio di 400 euro. Volendo aggiungere alla vernice anche uno strato di pittura lavagna, il prezzo aumenta di alcune decine di euro.

Richiedi informazioni:

Share

Personalizzare la casa con la vernice magnetica

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *