Parete legno: la soluzione cool per valorizzare una parete anonima

Categorie
Pareti Interne 04 Aprile, 2020

Il legno è un materiale dalle mille qualità: pregiato, “vivo”, naturale, ecologico, resistente, versatile e capace di vestire o rivestire la casa come pochi altri materiali.

Una casa calda e accogliente non può prescindere dalla presenza del legno, non necessariamente in termini di arredi e mobilio, ma in alcuni elementi strutturali in cui i materiali legnosi la fanno decisamente da padroni: rivestimenti per pavimenti, travi a vista, porte, finestre e pareti.

Se fino a qualche anno fa la parete legno era una soluzione progettuale quasi esclusiva delle località montane, oggi è di gran tendenza anche in città.

Il rivestimento legno viene sempre più spesso utilizzato per realizzare pareti divisorie interne, boiserie e altre soluzioni decorative di grande pregio stilistico.

La parete con pannelli legno può essere anche vista come soluzione funzionale, oltre che estetica. Vale a dire una soluzione finalizzata a creare in determinati punti della casa delle zone dedicate al relax e al benessere. Tra le tante qualità del legno troviamo infatti la capacità di infondere agli ambienti una sensazione confortevole e riposante.

Parete legno per la zona letto

Non è un caso se le pareti in legno vengono impiegate spesso per arredare, scaldare e impreziosire l’arredamento della camera letto, ossia il luogo del riposo per eccellenza.

Nella zona notte la parete in listoni di legno viene scelta spesso come “sfondo” del letto, ossia per rivestire e conferire un tocco scenografico alla parete dove è posizionata la testiera del letto.

Il legno ha un fascino e un valore estetico indiscutibile, ma, come rivestimento da parete, se usato in eccesso, può risultare pesante e dare un effetto claustrofobico, a maggior ragione se impiegato per rivestire ambienti piccoli e/o bui.

Pertanto,il consiglio è quello di evitare di rivestire di legno tutta la stanza, ma limitarsi ad una sola parete o porzione di parete. Da questo punto di vista, la boiserie è una soluzione decorativa incredibilmente chic ed elegante in camera da letto e in qualsiasi altro ambiente della casa.

parete legno
Isover par4+

Decora gli ambienti con la boiserie in legno

Dal francese “bois” (legno), la boiserie è uno dei modi più suggestivi per dare carattere agli ambienti. In base alla configurazione (mezza altezza o tutta parete), al tipo di legno e alla finitura scelta, la boiserie detterà lo stile in un verso piuttosto che in un altro.

Quale legno scegliere? Meglio usare pannelli decorativi già pronti o assi legno grezzo da decorare a piacimento in base allo stile che si desidera ottenere?

La boiserie ci rimanda ai salotti della Francia del Seicento e del Settecento, dove le pareti venivano rivestite a mezza altezza con pannelli in legno intarsiati o lavorati con incisioni anche molto complesse e pompose.

La boiserie di oggi può riprendere l’originario stile barocco e inserirsi perfettamente in un arredamento classico o neoclassico dominato da stucchi e preziosi decori, oppure può essere reinterpretata in chiave moderna e diventare protagonista di un loft in stile industriale, così come caratterizzare in direzione shabby chic un cottage o una villetta in campagna.

Per realizzare una boiserie shabby chic puntate su un design sobrio e minimale, ma al contempo capace di dare personalità ad una parete in cerca di definizione. L’ideale è utilizzare legno naturale e trattarlo con una sbiancatura o con altri effetti (spatolatura, graffiatura, effetti vintage), avendo cura di scegliere per la restante porzione di parete una nuance in toni pastello o neutri.

Per un impatto visivo più energico potreste invece scegliere una boiserie in legno scuro, dal carattere forte e deciso, e abbinarla a parquet, battiscopa, angolari e soglie. Di gran tendenza faggio e rovere castagno.

Come realizzare la parete legno o boiserie?

Montare una boiserie in legno non è particolarmente complicato, soprattutto se si utilizzano pannelli preassemblati modulari o pannelli verticali (listoni), che vanno installati nella parte inferiore dei muri, tra il battiscopa e un’altezza variabile tra 90 e 150 cm, anche se non mancano le soluzioni a tutta parete.

È possibile incollare o inchiodare i pannelli con il fai da te, ma se non si è più che esperti in lavori di questo genere è meglio affidarsi ai professionisti del settore.

parete legno

Parete legno: quanto costa

Il costo per realizzare una parete in legno, compresa la manodopera, dipende dal tipo di legno utilizzato e dal tipo di parete: una parete interna o parete divisoria realizzata con pannelli preassemblati ha un costo molto più contenuto di una parete di design che utilizza assi di legno di vario tipo da posare in base ad un progetto personalizzato.

In genere, anche per le soluzioni di design, è raro andare oltre i 150-200 euro al mq.

Per le pareti con pannelli preassemblati i costi si dimezzano in quanto la posa è molto più semplice e veloce.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati