Pannelli finta pietra: la soluzione per valorizzare gli ambienti

Buona parte della nostra architettura storica di maggior valore è realizzata in pietra. In particolare, tanti edifici che il mondo intero ci invidia sono in pietra faccia a vista, ovvero la pietra che costituisce l’ossatura portante della struttura ne costituisce anche l’aspetto estetico direttamente visibile. Altre volte, invece, sono realizzati in muratura di minor pregio e poi esteriormente sono rivestiti in pietre lavorate disposte appositamente per esaltare l’aspetto dell’edificio. In questo caso la pietra ha un ruolo di rivestimento.
Queste caratteristiche rappresentano per noi Italiani un canone di bellezza. Di fatto il nostro gusto non può’ non apprezzare i valori tipici dei materiali lapidei: calore, matericità, durevolezza. Tuttavia, la pietra è un materiale molto costoso. Ecco perché spesso è proibitivo poter realizzare lavorazioni che ne prevedano l’uso. In questo senso, i pannelli finta pietra costituiscono un’alternativa valida che ci permette di valorizzare ad hoc gli spazi di casa nostra con una spesa del tutto contenuta.

Pannelli finta pietra: cosa sono e come sono fatti

Cosa sono i pannelli in finta pietra e di che materiali si costituiscono?
Essi sono pannelli utilizzati come rivestimenti per le pareti. Vale a dire che si tratta di elementi con due dimensioni predominanti sulla terza, normalmente 1 metro per 1 metro per 2-5 centimetri di spessore, che vengono fissati sulla pareti sia interne sia esterne e che riproducono l’effetto di una costruzione realizzata in pietra.

Quindi, con essi si rivestono le pareti per conferire loro un aspetto più nobile.

Bisogna dire che questi rivestimenti se sono di alta qualità raggiungono anche risultati estetici pregevoli. Tuttavia, com’è immaginabile, non riescono a raggiungere la verosimiglianza perfetta della pietra per esterni reale. Questa si caratterizza infatti per una varietà di forme, dimensioni, colori e altre caratteristiche fisiche che non è possibile replicare in toto e alla perfezione.
I materiali che compongono questi pannelli sono di vario genere perché esistono più tecnologie realizzative.
Probabilmente la tecnica che permette di ottenere risultati migliori prevede l’uso di:

  • resine poliestere 
  • fibra di vetro 
  • polvere di pietra.

Queste componenti vengono mescolati assieme e poi lavorati così ad ottenere dei pannelli che assomiglino quanto più possibile alla realtà.
I pannelli vengono quindi posti uno accanto all’altro senza soluzione di continuità in modo da offrire all’osservatore la sensazione di un effetto unico e unitario.
Il fissaggio avviene in vari modi:

  • meccanicamente con uso di viti e tasselli
  • a umido con uso di colle.
pannello finta pietra
OVER-ALL – 810×125
ITALIANA CORRUGATI – 810 x 125
BILDEX – 810 x 125

Pannelli finta pietra PVC: una soluzione alternativa

Un’alternativa al tipo di pannelli sopra citato sono le coperture in PVC.
Abbiamo spesso parlato del PVC, una sigla che sta per polivinilcloruro, ovvero un derivato dell’industria chimica.
Questi prodotti sono ancora più versatili di quelli sopra esposti. Sono pannelli flessibili spesso dotati di una superficie adesiva, ovvero quella non sottoposta a lavorazione. In questo modo possono essere posizionati e fissati per incollaggio in modo rapido ed economicamente molto vantaggioso.

Pannelli finta pietra polistirolo: il vantaggio della leggerezza

Infine, un’ultima proposta sono i pannelli in polistirolo.
Mentre i pannelli in PVC sono di fatto del tutto bidimensionali, quelli in polistirolo richiamano i prodotti in polvere di pietra e resine.

Pertanto presentano una loro lavorazione esterna, un andamento a bassorilievo che simula l’effetto bagnato tipico delle murature in pietra reali.

I vantaggi di questo prodotto sono, rispetto a quanto visto già, una facilità di lavorazione e posa e una leggerezza intrinseca del materiale che rendono la procedura realizzativa di facile gestione.

Richiedi informazioni:

Share

Pannelli finta pietra: la soluzione per valorizzare gli ambienti

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *