Come risolvere le infiltrazioni d’acqua da tetto, terrazzo, pareti

Un problema col quale a tutti può capitare di confrontarsi prima o poi. Se c’è qualcosa, nella vita quotidiana trascorsa nelle nostre abitazioni, che può facilmente verificarsi e non sempre è di facile risoluzione, è quello delle infiltrazioni acqua. Questo può presentarsi più facilmente nel caso in cui viviamo in case antiche, per esempio in centro storico. In questi contesti urbani, infatti, spesso gli edifici si sono adagiati l’uno sull’altro generando coperture dalle conformazioni e geometrie davvero bizzarre. Ma l’acqua si può presentare anche in molte altre situazioni costruttive più recenti. L’acqua è insidiosa e con enorme facilità trova una strada da percorrere per giungere all'interno del nostro spazio. Vediamo come comprendere dov’ è la falla e come porre rimedio alle infiltrazioni acqua.

Le infiltrazioni acqua dal tetto: un caso classico

Il caso più classico di infiltrazione acqua è quello che riguarda la copertura dell’edificio. L’acqua che entra dal tetto e bagna i nostri plafoni e soffitti, giunge talvolta fino a terra. Quali sono le principali cause di questo fenomeno?

Normalmente i tetti presentano uno strato di guaina impermeabilizzante sopra la quale poggia il manto di copertura in elementi di laterizio. Talvolta, invece, è presente il solo manto. A seconda della situazione in cui ci troviamo le ragioni variano.

  • Nel caso ci sia solo il manto di copertura, potrebbe essersi semplicemente rotto qualche coppo o tegola. Oppure da qualche parte una scossalina metallica si è spostata, lasciando filtrare l’acqua. In merito alle scossaline puoi trovare informazioni utili leggendo “Scossalina metallica: quando e come usarla”
  • Nel caso sia presente anche la guaina, allora spesso la sola rottura degli elementi del manto non dovrebbe essere sufficiente a giustificare il bagnato. La guaina infatti di per sé garantisce un’ottima impermeabilizzazione e, quindi, potrebbe essersi lacerata essa stessa.

Cosa fare in questi casi? Ovviamente è necessario l’intervento di un professionista poiché non è possibile salire liberamente in copertura per questioni di sicurezza. Ma, per comprendere dove sia il problema, teniamo conto del fatto che le falde sono in pendenza. Questo significa che, qualora vedessimo l’acqua chiazzare l’intradosso del tetto, quel punto non è necessariamente dove avviene l'infiltrazione acqua. Per meglio dire, il danno sarà avvenuto su quella linea di certo, ma potrebbe essere anche a monte, più vicino al colmo. L’acqua trova un pertugio più in alto, ma scivola per metri prima di comparire al di sotto del solaio.

I rimedi in questi casi consistono o nella sostituzione di eventuali tegole o coppi rotti, oppure nella saldatura di una porzione di guaina aggiuntiva laddove ci sia un taglio.

infiltrazioni acqua
Mapei – Mapethermr Flex RP – 800×110

Infiltrazione d’acqua attraverso il terrazzo

Molto spesso, invece assistiamo a infiltrazioni acqua attraverso le strutture orizzontali quali:

  • Terrazze a tasca
  • Balconi
  • Solai orizzontali

Purtroppo l’acqua trova facilmente la propria strada e quindi le strutture dovrebbero avere sempre opportuna pendenza per garantire lo scolo della pioggia. Negli elementi piani, quindi, l’impermeabilizzazione deve essere perfetta.

Gli interventi migliori che ormai permettono risultati eccelsi, prevedono l’applicazione di prodotti ad hoc in cui spesso una matrice viene usata assieme ad una rete che ha lo scopo di tenere assieme in modo solidale lo spessore del pacchetto impermeabilizzante. Tali guaine liquide sono pensate appositamente per essere successivamente ricoperte da piastrelle e quindi permettere il normale calpestio.

L’acqua in cantina: dalle pareti e dal pavimento

Per quanto riguarda il problema delle infiltrazioni presenti nelle cantine e in genere quindi negli ambienti interrati, la natura del fenomeno è invece di tutt’altra specie. Mentre nelle situazioni finora viste l’acqua viene “filtrata” dai solai e trova il suo passaggio procedendo dall’alto verso il basso per gravità, in questa circostanza la sua presenza si verifica per capillarità. Quindi, essa addirittura risale le strutture affiorando dal pavimento controterra e dai muri. È la cosiddetta umidità di risalita. Le soluzioni migliori sono:

  • Solai controterra ventilati
  • Intonaci macroporosi e antiumido in genere
  • Deumidificatori elettrici per ambienti
  • Deumidificatori elettrolitici

A tal riguardo potrebbe interessarvi sapere “Come eliminare l’umidità di risalita”ed anche conoscere la “Deumidificazione elettrofisica”

infiltrazioni acqua

Consigli pratici per prevenire e curare

Per finire solo alcune riflessioni inerenti il problema dell’infiltrazione acqua. Ci sentiamo di dirvi che quando l’acqua passa attraverso il tetto il problema non è semplicemente l’antiestetica macchia sul plafone.

C’è ben oltre.

Gli ambienti umidi sono infatti malsani e quindi più tempo passerete in questo contesto più vi esporrete al rischio di mal di gola, sinusiti, raffreddori e problemi articolari.

Inoltre, ancor più grave, l’acqua può seriamente danneggiare gli elementi strutturali portanti di casa vostra. Una prolungata esposizione all’umidità delle travi lignee della copertura può portarle a marcire e quindi indurre il crollo. Un solaio in laterocemento che per lungo periodo rimane bagnato può andare incontro a fenomeni di corrosione dell’acciaio dei travetti fino a giungere a fenomeni d’instabilità. Il consiglio che ci sentiamo di darvi, pertanto, è: se notate un problema di infiltrazione acqua, intervenite e intervente rapidamente.

Richiedi informazioni:





Nome*
Cognome*
CAP*
Città*
Email*
Telefono
Compila il campo "Telefono" per una comunicazione più rapida
Tipologia Utente
Scrivi la tua richiesta*
Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Come risolvere le infiltrazioni d’acqua da tetto, terrazzo, pareti

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *