Elenco DPI ristrutturazione: cosa devi sapere prima di cominciare i lavori

Categorie
Edilizia Novembre 28, 2020

Se devi svolgere dei lavori di ristrutturazione, non puoi fare a meno dei DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) per non rischiare di incappare in gravi infortuni.

Che tu sia un principiante o un lavoratore esperto, questi dispositivi ti terranno al riparo da eventuali incidenti che, nonostante l’attenzione che puoi prestare alla tua sicurezza, possono accadere accidentalmente mentre ti dedichi al tuo lavoro o ai tuoi hobby preferiti.

Attraverso questo articolo, potrai scoprire cosa sono i DPI, quali sono e quanto costano i DPI necessari per la ristrutturazione.

Cosa sono i DPI (Dispositivi di Protezione Individuale)

DPI sono degli strumenti studiati appositamente per la prevenzione di incidenti a carico di chi esegue lavori che potrebbero rivelarsi pericolosi, come la ristrutturazione, in casa, in giardino o negli ambienti di lavoro.

Proprio negli ambienti di lavoro, questi DPI sono obbligatori e devono presentare determinate caratteristiche che ne dimostrino l’efficacia e la sicurezza.

Per i lavori fai da te non sono obbligatori, ma si rendono comunque necessari, in quanto la maggior parte degli infortuni, anche gravi, avviene proprio per una superficiale negligenza di sicurezza durante i lavori di casa, come il bricolage, il giardinaggio e così via.

Guanti da lavoro
Profiliteec 810 x 125

Quali sono i DPI che devi necessariamente avere per i lavori di ristrutturazione

L’importanza dei DPI e del loro utilizzo è fondamentale quando svolgi i tuoi lavori di ristrutturazione.

Gli infortuni a cui potresti andare incontro se non utilizzi i DPI sono molteplici, in quanto puoi rischiare di:

  • Tagliarti utilizzando strumenti come motosega, cesoie o altri oggetti contundenti
  • Irritare le vie respiratorie o gli occhi per un contatto con sostanze chimiche o corrosive
  • Ustionarti con attrezzi come la saldatrice o con la fiamma ossidrica
  • Cadere da un’impalcatura o da un tetto, rischiando seri traumi
  • Schiacciarti le dita con un martello
  • Lacerate un piede calpestato per sbaglio un chiodo
  • Ecc…

Per questo motivo, dato l’elevato numero di casi in cui sottovalutare l’utilizzo dei DPI porta a gravi conseguenze, ti consigliamo vivamente il loro utilizzo.

Assicurati di procurarti i DPI per i lavori di ristrutturazione che ti consigliamo in questo articolo, e fai attenzione che siano tutti certificati CE, in modo da garantirti la sicurezza necessaria.

L’acronimo CE sta per “Marchio di Conformità Europea”, rappresentato da un simbolo grafico (logotipo) specifico, atto a garantire che il prodotto è conforme a tutte le disposizioni della Comunità Europea che prevedono il suo utilizzo in tutte le fasi dell’intero ciclo di vita del prodotto, da quando viene progettato a quando verrà smaltito.

Ognuno dei DPI per i lavori di ristrutturazione ha il compito di proteggere parti specifiche del corpo, perciò troverai un DPI diverso per mani, occhi, testa, viso, udito, vie aeree e tutto il corpo fino ai piedi.

A questi DPI vanno aggiunte le protezioni anticaduta, come le imbracature, che servono a salvarti da eventuali cadute quando lavori ad un’altezza tale da poterti provocare traumi più o meno seri in caso di caduta, che sia una scala, un terrazzo o il tetto della tua casa se stai montando una copertura per tettoie, ad esempio.

Vediamo, ora, più da vicino quali caratteristiche devono avere i DPI più utilizzati, in particolare per i lavori di ristrutturazione:

I guanti da lavoro

Sono DPI indispensabili per qualunque lavoro di ristrutturazione, in quanto ti proteggono le mani da abrasioni, strappi, dal contatto con prodotti chimici, oli, grassi e così via.

Generalmente, questi DPI vengono realizzati in cotone e in pelle e sono dotati di inserti in lattice, in PVC, in nitrile e in butile: la scelta dei guanti giusti dipende dal tipo di lavori di ristrutturazione che andrai a  svolgere.

Tra i guanti da lavoro che puoi trovare in commercio, sia  monouso che riutilizzabili, ci sono:

  • Guanti da lavoro che ti proteggono dal contatto -o dalla radiazione- del calore convettivo, dal fuoco e da piccoli spruzzi di metallo fuso
  • Guanti da lavoro che ti proteggono dal freddo dovuto alle condizioni climatiche o dal contatto con oggetti
  • Guanti da lavoro isolanti elettricamente, che ti proteggono da contatti con parti in tensione- ricoprono anche gli avambracci
  • Guanti da lavoro per ambienti sanitari che ti proteggono da una possibile contaminazione; questi tipi di guanti possono essere realizzati sia in vinile che in gomma

Le scarpe antinfortunistiche

Le scarpe antinfortunistiche sono DPI atti a proteggere i piedi.

Anche se sono prodotte in diverse tipologie, sono tutte dotate di:

  • Puntale in acciaio per la protezione delle dita dei piedi
  • Tallone che protegge e assorbe gli urti
  • Lamina antiperforazione che evita i tagli da oggetti affilati
  • Suola resistente agli idrocarburi, antiscivolo e antistatica per proteggerti dalle scariche elettriche

Le mascherine e i respiratori

Le mascherine sono DPI che ti proteggono dall’inalazione di polvere e da virus e batteri e, se dotati di filtri, purificano l’aria che respiri; possono essere monouso o riutilizzabili e si classificano in base a 3 livelli di filtrazione (FFP), da scegliere in base al tipo di lavoro specifico e all’ambiente in cui ti trovi:

  • FFP1: filtrazione leggera che difende da particelle fini e non tossiche
  • FFP2: filtrazione media che difende da polvere e pulviscolo di legno, gesso e pietra
  • FFP3: filtrazione elevata che difende da particelle molto fini, fibre di piombo, amianto, rame, zinco, ferro e da prodotti chimici in polvere

Se sei esposto a sostanze tossiche o ti ritrovi a fare opere di ristrutturazione in un ambiente chiuso, come pitturare gli interni, è bene che tu faccia uso dei respiratori: DPI fondamentali in casi di esposizione prolungata a sostanze nocive, dotato di filtri posizionati ai lati o anteriormente, le cui cartucce possono essere sostituite.

Queste maschere non sono monouso e le puoi utilizzare per proteggerti dai gas e da esalazioni molto forti rilasciate dalle sostanze chimiche presenti in alcuni prodotti.

Gli occhiali da lavoro

Gli occhiali da lavoro sono DPI per la protezione degli occhi e del viso da schegge, detriti, gas, liquidi, gocce e polvere, mentre tagli, saldi e ti dedichi a tutte le pratiche che richiede la ristrutturazione di cui ti stai occupando.

Tra le tipologie di occhiali da lavoro, puoi scegliere tra:

  • Occhiali da lavoro con o senza schermi posti ai lati
  • Occhiali da lavoro a forma di maschera
  • Occhiali da lavoro a visiera
  • Schermi facciali che proteggono anche la fronte e la testa
  • Schermi a mano, utilizzati perlopiù per la saldatura

L’utilizzo degli occhiali di sicurezza oppure una maschera protettiva deve garantirti il massimo comfort, senza alterare la tua visuale.

Le 3 categorie standard di occhiali da lavoro sono le seguenti:

  • 1a classe: avendo lenti di ottima qualità, li puoi utilizzare per tutto il giorno
  • 2a classe: adatti ad un utilizzo non continuativo
  • 3a classe: adatti ad un uso occasionale o di breve durata

I caschi da lavoro

I caschi sono DPI fondamentali mentre svolgi delle attività di ristrutturazione, in quanto ti proteggono da eventuali danni causati da urti accidentali o dalla caduta di materiali dall’alto.

Per questi motivi questo DPI è obbligatorio in alcuni ambiti lavorativi, come i cantieri. In più, i caschi ti proteggono dal pericolo di schiacciamento, ti offrono isolamento elettrico e termico e ti difendono da spruzzi di metallo fuso dovuti alla saldatura, ad esempio.

I caschi, in generale, sono formati da una calotta e da una bardatura regolabile che serve ad adattarli perfettamente al capo.

Tra i caschi disponibili in commercio, puoi scegliere tra le seguenti tipologie:

  • Standard, costituiti da una calotta esterna, da una cuffia interna ammortizzante e da una cinghia per la tenuta. Questi caschi ti proteggono da urti, cadute, tagli e perforazioni
  • Ad alte prestazioni, in cui alle qualità protettive dei caschi a protezione standard si aggiunge un’adeguata resistenza alle pressioni laterali
  • Con proprietà dielettriche, ovvero che resistono al contatto con la corrente elettrica fino a 1000 volt in corrente alternata e fino a 1500 volt in corrente continua
  • Forestali, particolarmente utili per lavori di giardinaggio che richiedono l’utilizzo di strumenti come motoseghe e decespugliatori; in questo caso, i caschi sono formati da protezioni per il capo, per il viso, per gli occhi e da cuffie da lavoro antirumore.

Quelli appena analizzati sono i principali DPI necessari per la ristrutturazione. A seconda del tipo di ristrutturazione che devi svolgere, puoi anche aggiungere delle protezioni ulteriori per avere una maggiore protezione, come:

  • Cuffie e tappi per proteggere l’udito da rumori molto forti derivanti dall’utilizzo della specifica strumentazione
  • Ginocchiere e imbracature anticaduta, se lavori su un ponte per la ristrutturazione di una facciata o se ti trovi su un tetto
  • Abbigliamento antinfortunistico, come camici, felpe, giacche, gilet riflettenti, gilet portautensili, pantaloni, salopette, tute protettive e altri indumenti appositamente progettati, testati e certificati per la protezione di varie parti o per il corpo
Scarpe antinfortunistiche

Quali sono i prezzi dei DPI

I prezzi dei DPI per i tuoi lavori di ristrutturazione sono molto flessibili e dipendono dal tipo di materiale, dunque dalla qualità del prodotto. In base a queste premesse puoi trovare, ad esempio, guanti da lavoro che vanno da 0,60€ a 40€, per arrivare anche a centinaia di euro.

Per questo motivo non possiamo fare una vera e propria stima dei prezzi, ma ti possiamo dire che il giusto è sempre nel mezzo: a meno che non necessiti di DPI per lavori professionali (in questo caso è l’azienda per cui lavori che se ne dovrebbe preoccupare), per i tuoi lavori di ristrutturazione non andare al risparmio, perché ne andrebbe della tua salute, ma non c’è neanche bisogno di rivolgersi a DPI ultra professionali.

Per avere il necessario, ovvero guanti, scarpe, mascherine, occhiali e casco, con una spesa complessiva compresa tra i 150 e i 200 euro ti assicuri dei buoni DPI per poter svolgere i tuoi lavori di ristrutturazione in sicurezza.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati