Come togliere la muffa dai muri: rimedi pratici per il fai da te

Categorie
Edilizia Umidità 18 Maggio, 2020

A volte, negli ambienti in cui viviamo, notiamo che le pareti si anneriscono chiazzandosi in modo antiestetico, soprattutto negli ambienti come cucina e bagno, e con maggior facilità in prossimità di spigoli e finestre.
Vediamo insieme in questo articolo le cause di questi fenomeni, le strategie per prevenirli e come togliere la muffa dai muri.

Cos’è la muffa? Perché si crea?

In precedenza ci siamo trovati più volte a parlare del problema dell’umidità in generale e quindi della muffa, sua diretta conseguenza. Per esempio parlando di “Come eliminare l’umidità di risalita: rimedi, costi e soluzioni”

Quindi, cos’è la muffa? E perché si crea?

Prima di svelarvi le nostre strategie per togliere la muffa dai muri è il caso di spiegarvi che cos’ è la muffa e perché si crea.

Le muffe sono dei miceli, vale a dire l’apparato vegetativo dei funghi: decisamente poco attraente. Andando oltre la definizione scientifica del fenomeno, possiamo pensarle semplicemente come un fastidioso fungo.

Le muffe nascono e proliferano in ambienti con forte presenza di umidità, che amano, e quindi se avete muffa in casa è perché i vostri spazi abitativi sono molto umidi.

Inoltre, dove c’è maggiore dispersione di calore, per esempio nelle zone dei ponti termici come intorno agli spigoli o agli infissi, la creazione di muffa è molto facilitata. Il vapore degli ambienti viene a contatto con tali zone che risultano particolarmente fredde e condensa con estrema facilità, creando le condizioni giuste per l’insorgere del problema.

Si generano così chiazze scure e verdastre che possono crescere insistentemente e addirittura risultare ruvide e corpose al tatto.

come-togliere-la-muffa-dai-muri-1
volteco 810 x 125

Come togliere la muffa dai muri interni

Ma, veniamo a noi, come fare per togliere le muffe dalle pareti? Come comportarsi per essere certi che i nostri sforzi vadano a buon fine?

Come togliere la muffa: quello che non devi fare

Importa sapere che le muffe che si presentano sui muri si riproducono grazie alle loro spore.

Scientificamente sono le loro cellule riproduttive, di fatto sono elementi minuscoli e leggerissimi che rimangono sospesi nell’aria fino a che si poggiano su una parete umida e iniziano a riprodursi.

Una cosa da non fare, se volete eliminare le muffe definitivamente da casa vostra, è quello di sfregare energicamente una mano sulla parete interessata nella speranza che, tolto il problema localmente, avete risolto il problema.

In verità state mettendo a rischio anche gli altri muri!

Inoltre, altro consiglio utile per eliminare le chiazze di muffa dalle pareti: evitate di fare dei bagni di semplice acqua alle zone macchiate: come detto, le muffe amano l’umidità e quindi non state altro che dando loro manforte.

Rimedi naturali per eliminare le macchie di muffa dalle pareti

Di seguito vi mostreremo alcune strategie naturali per togliere la muffa dai muri.

Innanzitutto ricordiamo che in commercio ci sono numerosi prodotti con i quali potete trattare il problema.

Di seguito vi proponiamo 4 rimedi fai da te per togliere la muffa dalle pareti di casa:

  • Acqua calda e candeggina: un rimedio classico di ormai consolidata affidabilità è una miscela di acqua calda e candeggina, che poi è la base anche di tanti prodotti commerciati. Spruzzate il composto dove è presente la muffa e attendete 10 minuti. Ciò fatto, procedete con una spugna in filo d’acciaio o una spazzola d’acciaio così da rimuovere in profondità le muffe. Come detto, non agite con la superficie asciutta altrimenti si solleveranno le spore e amplificherete il fenomeno. Alla fine procedete spruzzando acqua calda al fine di lavare via il composto che si sarà creato sul muro asportando le muffe di conseguenza.
  • Acqua calda, aceto e bicarbonato: un secondo rimedio è l’utilizzo di una miscela di acqua calda, aceto e bicarbonato. Il modo di operare è del tutto simile a quello che vi abbiamo descritto sopra.
  • Acqua ossigenata pura: per eliminare le muffe dai muri, sempre secondo lo stesso criterio, agite anche con acqua ossigenata pura.
  • Olio di tea tree: per coloro i quali hanno interesse per le sostanze esotiche, un’alternativa valida per togliere le muffe all’interno delle abitazioni è l’olio di tea tree. Esso proviene dall’Australia, dove vi è una specie vegetale denominata Melaleuca Alternifolia. Tale essenza ha forti proprietà antisettiche, antibatteriche, antimicotiche e antiodoranti e si presta quindi all’abbattimento della presenza di muffe.
come-togliere-la-muffa-dai-muri-2

In conclusione…

Per ottenere una buona eliminazione delle muffe dalle pareti di casa, vi consigliamo di agire, nella quotidianità, ricordando sempre buone pratiche di comportamento che risolvano il pericolo di insorgenze di muffe.

Essendo cucina e bagno gli ambienti più colpiti in assoluto, ricordate sempre di non creare le condizioni favorevoli alla creazioni di muffe come l’eccessivo caldo e umido. Aerate a seguito della preparazione dei pasti e dopo esservi fatti la doccia o il bagno. Ed in generale, aerate tutti gli spazi interni all’abitazione.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati