Come risolvere le infiltrazioni d’acqua da tetto, terrazzo, pareti

Categorie
Edilizia Maggio 12, 2021

Le infiltrazioni d’acqua sono un problema con il quale a tutti può capitare di confrontarsi prima o poi. Se c’è qualcosa, nella vita quotidiana trascorsa nelle nostre abitazioni, che può facilmente verificarsi e non sempre è di facile risoluzione, è proprio quello delle infiltrazioni nel tetto, nel terrazzo e anche nelle pareti.

Questo può presentarsi più facilmente nel caso in cui viviamo in case antiche, per esempio in centro storico.

In questi contesti urbani, infatti, spesso gli edifici si sono adagiati l’uno sull’altro generando coperture dalle conformazioni e geometrie davvero bizzarre.

Ma l’acqua si può presentare anche in molte altre situazioni costruttive più recenti.

L’acqua è insidiosa e con enorme facilità trova una strada da percorrere per giungere all’interno del nostro spazio. Vediamo come comprendere dov’ è la falla e come porre rimedio a questo problema.

In questo articolo, parleremo di:

Proteggere tetto, pavimenti e terrazzi dalle infiltrazioni d'acqua è fondamentale

Infiltrazioni d’acqua nel tetto: un caso classico

Il caso più classico di infiltrazione acqua è quello che riguarda la copertura dell’edificio. L’acqua che entra dal tetto e bagna i nostri plafoni e soffitti, giunge talvolta fino a terra. Quali sono le principali cause di questo fenomeno?

Normalmente i tetti presentano uno strato di guaina impermeabilizzante sopra la quale poggia il manto di copertura in elementi di laterizio.

Talvolta, invece, è presente il solo manto. A seconda della situazione in cui ci troviamo le ragioni variano.

Nel caso ci sia solo il manto di copertura, potrebbe essersi semplicemente rotto qualche coppo o tegola. Oppure da qualche parte una scossalina metallica si è spostata, lasciando filtrare l’acqua.

In merito alle scossaline puoi trovare informazioni utili in questo articolo: Scossalina metallica: quando e come usarla.

Nel caso sia presente anche la guaina, allora spesso la sola rottura degli elementi del manto non dovrebbe essere sufficiente a giustificare il bagnato.

La guaina infatti di per sé garantisce un’ottima impermeabilizzazione e, quindi, potrebbe essersi lacerata essa stessa.

Cosa fare in questi casi? Ovviamente è necessario l’intervento di un professionista poiché non è possibile salire liberamente in copertura per questioni di sicurezza.

Ma, per comprendere dove sia il problema, teniamo conto del fatto che le falde sono in pendenza. Questo significa che, qualora vedessimo l’acqua chiazzare l’intradosso del tetto, quel punto non è necessariamente dove avviene l’infiltrazione acqua.

Per meglio dire, il danno sarà avvenuto su quella linea di certo, ma potrebbe essere anche a monte, più vicino al colmo. L’acqua trova un pertugio più in alto, ma scivola per metri prima di comparire al di sotto del solaio.

I rimedi in questi casi consistono o nella sostituzione di eventuali tegole o coppi rotti, oppure nella saldatura di una porzione di guaina aggiuntiva laddove ci sia un taglio.

Le infiltrazioni d'acqua sul tetto possono creare danni ingenti: meglio prevenire
Ponte giulio

Come intervenire sulle infiltrazioni d’acqua nel terrazzo

Molto spesso, invece assistiamo a infiltrazioni acqua attraverso le strutture orizzontali quali:

  • Terrazze a tasca
  • Balconi
  • Solai orizzontali

Purtroppo l’acqua trova facilmente la propria strada e quindi le strutture dovrebbero avere sempre opportuna pendenza per garantire lo scolo della pioggia. Negli elementi piani, quindi, l’impermeabilizzazione deve essere perfetta.

Gli interventi migliori che ormai permettono risultati eccelsi, prevedono l’applicazione di prodotti ad hoc in cui spesso una matrice viene usata assieme ad una rete che ha lo scopo di tenere assieme in modo solidale lo spessore del pacchetto impermeabilizzante.

Tali guaine liquide sono pensate appositamente per essere successivamente ricoperte da piastrelle e quindi permettere il normale calpestio.

Occorre intervenire il prima possibile sulle infiltrazioni d'acqua sul terrazzo

Il profilo brevettato da Progress Profiles che protegge dalle infiltrazioni d’acqua

Con la bella stagione si trascorre molto tempo all’aperto e, soprattutto in città, balconi e terrazzi diventano i luoghi preferiti per godere momenti di relax con amici o in famiglia.

Costantemente esposti agli agenti atmosferici, gli spazi esterni necessitano di particolari attenzioni: è importante scegliere materiali adeguati e di alta qualità non solo per gli arredi, ma anche che per le ­finiture, proteggendo le pavimentazioni e favorendo il corretto deflusso delle acque meteoriche.

Studiato per chiudere e ri­finire le piastrelle, Proterrace Drain Drip è un pro­filo brevettato da Progress Profiles, azienda veneta leader nei pro­li tecnici e decorativi di ­finitura e nei sistemi di posa.

Se non salvaguardato con le opportune soluzioni tecniche, il frontalino di terrazzi e balconi potrebbe permettere all’acqua di insinuarsi in piccole fessurazioni, causando seri problemi di tenuta.

Per questo Progress Profiles ha messo a punto un profi­lo che non solo protegge i bordi frontali, a ­filo o sporgenti delle piastrelle, ma assicura anche l’idoneo deflusso dell’acqua.

Proterrace Drain Drip: ideale per contrastare le infiltrazioni d'acqua

© Photo credit by Progress Profiles

Proterrace Drain Drip per terrazzi e balconi protetti contro le infiltrazioni d’acqua

Proterrace Drain Drip è dotato di un distanziatore per il corretto posizionamento e di una striscia adesiva in poliuretano a cellula aperta, che impedisce al silicone di ostruire i fori di drenaggio, evitando lo scalzamento degli ancoraggi e danni al frontalino.

Il nuovo profi­lo, realizzato in alluminio verniciato a polvere semilucido o goffrato e disponibile in diverse tonalità, dal bianco al grigio antracite, dal beige al color testa di moro, crea una perfetta continuità con gli interni.

L’azienda veneta mette a disposizione una vasta gamma di profi­li che assicurano l’integrità del massetto sottostante e ri­finiscono il bordo della pavimentazione esterna, decorando gli spazi con linee sobrie ed eleganti.

Ecco le soluzioni Proterrace:

  • Drain FDP
  • PCG
  • PCJ
  • PC
  • PTER, in alluminio verniciato colorato o in acciaio inox

Tutti sono dotati di aletta di ancoraggio traforata per il ­fissaggio al supporto e di piccoli fori per un provvisorio ­fissaggio con i chiodi; inoltre, per ciascun modello sono disponibili elementi di raccordo per angoli esterni e giunzioni.

Con Proterrace System, Progress Profi­les offre una linea completa di profi­li che combinano funzionalità nel tempo, alta qualità dei materiali impiegati e una resa estetica sobria, ideale per qualsiasi stile.

Infiltrazioni d’acqua in cantina: dalle pareti e dal pavimento

Per quanto riguarda il problema delle infiltrazioni presenti nelle cantine e in genere quindi negli ambienti interrati, la natura del fenomeno è invece di tutt’altra specie.

Mentre nelle situazioni finora viste l’acqua viene “filtrata” dai solai e trova il suo passaggio procedendo dall’alto verso il basso per gravità, in questa circostanza la sua presenza si verifica per capillarità.

Quindi, essa addirittura risale le strutture affiorando dal pavimento controterra e dai muri. È la cosiddetta umidità di risalita. Le soluzioni migliori sono:

  • Solai controterra ventilati
  • Intonaci macroporosi e antiumido in genere
  • Deumidificatori elettrici per ambienti
  • Deumidificatori elettrolitici

A tal riguardo potrebbe interessarvi sapere come eliminare l’umidità di risalita e anche approfondire l’argomento riguardante la deumidificazione elettrofisica.

Guida impermeabilizzazione coperture

Consigli pratici per prevenire le infiltrazioni d’acqua

Per finire solo alcune riflessioni inerenti il problema dell’infiltrazione acqua.

Quando l’acqua passa attraverso il tetto il problema non è semplicemente l’antiestetica macchia sul plafone. C’è ben oltre!

Gli ambienti umidi sono infatti malsani e quindi più tempo passerete in questo contesto più vi esporrete al rischio di malanni e problemi articolari.

Inoltre, ancor più grave, l’acqua può seriamente danneggiare gli elementi strutturali portanti di casa vostra.

Una prolungata esposizione all’umidità delle travi lignee della copertura può portarle a marcire e quindi indurre il crollo.

Un solaio in laterocemento che per lungo periodo rimane bagnato può andare incontro a fenomeni di corrosione dell’acciaio dei travetti fino a giungere a fenomeni d’instabilità.

Pertanto, il consiglio che ci sentiamo di darvi è: se notate un problema di infiltrazione acqua, intervenite e intervente rapidamente.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati