Cemento pozzolanico: caratteristiche e prezzi di mercato

L’uomo da sempre ha costruito: che si trattasse di architetture celebri o semplici opere edilizie volte a dare riparo alle persone, tali manufatti hanno portato e portano il segno della maestria tecnologica dell’umanità. Ad oggi il legante maggiormente usato per la realizzazione di malte o calcestruzzi è il cemento. Esso, unito a inerti e acqua permette la formazione di miscele in grado di indurire e raggiungere capacità meccaniche notevolissime. Il cemento Portland è di fatto il quello normalmente usato per le opere comuni. Tuttavia, ne esiste un tipo particolare, il cemento pozzolanico, che raccoglie l’eredità delle antiche malte idrauliche romane e permette di realizzare importanti opere in condizioni del tutto specifiche. Conosciamo assieme questo prodotto.

Cemento pozzolanico: le proprietà del materiale

Se vogliamo dare una spiegazione puntuale in merito all’argomento, è opportuno citare quanto esposto dalla legge. La normativa UNI-EN 197-1 stabilisce la composizione, le caratteristiche e gli opportuni criteri di conformità dei vari tipi di cemento. Si ha quanto a seguire:

  • Cemento tipo I definito dalla sigla CEM I: il classico cemento Portland costituito al 95% da clinker e per la restante parte da altri materiali.
  • Cemento tipo II definito dalla sigla CEM II: detto cemento Portland composito, costituito da clinker per buona parte ma anche da altri componenti quali loppe granulate d’altoforno, ceneri volanti, pozzolana e altro.
  • Cemento tipo III definito dalla sigla CEM III: detto cemento d’altoforno adatto ad ambienti molto aggressivi.
  • Cemento tipo IV definito dalla sigla CEM IV: detto cemento pozzolanico e quindi trattasi del nostro caso.
  • Cemento tipo V definito dalla sigla CEM V: detto cemento composito è formato da clinker e pozzolana.

Di fatto nel nostro caso parliamo specificamente del cemento IV, il quale presenta un’importante percentuale di pozzolana. Ma sono affini ad esso anche il CEM II e il CEM V.

Ma quali proprietà possiede tale materiale?
Di base, grazie alla presenza di pozzolana, è permesso formare una miscela altamente idraulica in grado di indurire anche in presenza di grande umidità o addirittura acqua. Questa proprietà deriva dalla pozzolana stessa, un inerte così chiamato poiché proveniente da Pozzuoli, alle pendici del Vesuvio. Di fatto trattasi di materiale proveniente dall’attività eruttiva del Vesuvio e quindi riscontrabile anche in altre zone vulcaniche. I primi a scoprire tele proprietà furono, infatti, proprio gli antichi romani.

cemento pozzolanico diga

Il CEM IV quindi presenta alcune caratteristiche:

  • È fortemente idraulico quindi indurisce anche in presenza di umidità e acqua.
  • Durante la fase di indurimento sviluppa reazioni termiche minori rispetto al classico Portland.
  • È contraddistinto da un ritiro modesto e controllato.

Per questi motivi è adatto nell’esecuzione di alcune opere e con certe condizioni al contorno:

  • Ottimo per condizioni di umidità e bagnato tipiche di alcune stagioni e di alcune zone geografiche.
  • Ottimo per la realizzazione di dighe e invasi.
  • Ottimo anche in stagioni molto calde grazie ai motivi sopra esposti.

Cemento pozzolanico 325

Come un comune Portland anche il cemento pozzolanico presenta determinate caratteristiche meccaniche e in particolar modo specifica resistenza. Con esattezza diciamo che la resistenza a compressione caratteristica può essere pari a 32.5 MegaPascal. Questo valore corrisponde a 325 decaNewton – kilogrammi - su centimetro quadrato.

Con l’aggettivo “caratteristica” si intende propria del quinto percentile. Ovvero, che su 100 provini testati, non meno di 95 raggiungono quel valore. Il 325 non serve per scopi strutturali come per esempio i getti in calcestruzzo armato, ma per opere di minore importanza strutturale.

Cemento 425

La classe 425 è invece indicativa di una resistenza a compressione maggiore: 425 kilogrammi su centimetro quadrato.

Per quanto riguarda quanto detto nel paragrafo precedente confermiamo tutte le spiegazioni date. Rispetto al 325, il 425 viene usato per scopi marcatamente strutturali come getti in calcestruzzo armato di pilastri, travi e solai.

cemento pozzolanico prezzi

Cemento pozzolanico: prezzo in commercio

Infine può essere utile qualche informazione sul costo del cemento pozzolanico.Tale tipo di legante non ha un costo significativamente lontano dal tipo Portland comune. In commercio sono riscontrabili prezzi che si aggirano sui 220-240 euro a tonnellata in caso di confezioni da 25 kg. Questo significa che un sacco acquistato dal rivenditore edile può costare all’incirca 6 euro.

Richiedi informazioni:

Share

Cemento pozzolanico: caratteristiche e prezzi di mercato

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *