Catrame liquido per tetti e guaine impermeabilizzanti: impieghi e caratteristiche

Categorie
Tetto e Coperture 26 Maggio, 2020

L’impermeabilizzazione di tetti, terrazzi e balconi è un intervento da eseguire con prodotti specifici di prima qualità. Per ottenere un risultato soddisfacente e duraturo nel tempo è importante scegliere i prodotti giusti e sapere come utilizzarli.

In questo articolo osserveremo le caratteristiche delle principali guaine liquide impermeabilizzanti e forniremo qualche consiglio utile per un’applicazione a regola d’arte.

Catrame liquido impermeabilizzante per tetti: caratteristiche, impieghi e tipologie

Le guaine liquide impermeabilizzanti, tra le quali rientra il catrame liquido per tetti, sono prodotti idrorepellenti utilizzati per rendere impermeabili tetti e altre superfici esterne esposte agli agenti atmosferici – balconi, terrazzi, coperture di garage, pavimentazioni – e proteggerle dall’acqua piovana, di irrigazione o di scolo.

Le guaine impermeabilizzanti possono essere efficacemente utilizzate anche per rendere idrorepellenti i massetti di pavimenti e le pareti di bagni e cucine.

Il vantaggio più immediato in questo caso è quello di non dover ricorrere a dispendiose opere di rimozione delle vecchie pavimentazioni e posa in opera della nuova copertura. Il materiale impermeabilizzante di questo tipo è infatti facilmente applicabile anche sopra i rivestimenti esistenti ed ha la caratteristica di essere calpestabile.

Osserviamo più da vicino la composizione che può assumere questo versatile prodotto impermeabilizzante.

La consistenza del catrame liquido per tetti e delle altre guaine impermeabilizzanti non è letteralmente liquida, come indica il nome.

Se così fosse non potrebbe aderire in modo adeguato alle superfici da proteggere; allo stesso modo, se avesse una consistenza troppo compatta non sarebbe facile da stendere.

La consistenza ideale si avvicina ad una materia pastosa e gelatinosa, di natura elastica, che può essere agevolmente stesa e aderire in modo adeguato.

catrame liquido per tetti
Profiliteec 810 x 125

Guaine liquide: principali tipologie e caratteristiche

Abbiamo visto come le guaine liquide siano compatibili con supporti anche molto diversi tra loro: pavimentazioni, tetti, altre coperture cementizie, massetti, guaine bituminose.

In base alla tipologia della superficie da proteggere occorre scegliere la guaina liquida più adatta.

Le guaine più diffuse in commercio sono:

  • guaine liquide bituminose
  • guaine liquide a base cementizia
  • guaine liquide a base acrilica
  • silicone liquido impermeabilizzante

Vediamo ora più nel dettaglio le principali prerogative:

  • le guaine liquide impermeabilizzanti, come accennato, possono essere applicate anche senza dover smantellare la copertura esistente, con conseguente risparmio sui costi di manodopera
  • tali prodotti possono essere composti in parte da resine, plastificanti, polimerizzanti
  • la maggior parte delle guaine liquide aderisce bene su materiali diversi, quali legno, alluminio, metallo, fibrocemento, calcestruzzo, nonché su piastrelle esistenti in ceramica, cotto e altri materiali
  • sono molto elastiche e in grado di assorbire le piccole dilatazioni del supporto senza rompersi
  • resistono bene a raggi UV, ristagni d’acqua e forti escursioni termiche
  • possono essere calpestabili, non calpestabili e calpestabili ma non continuativamente
  • la stesura avviene a freddo: per lavori su superfici ridotte e senza criticità, le guaine possono essere stese anche con il fai da te. In tutti gli altri casi è meglio affidarsi a professionisti del settore che, prima di effettuare l’impermeabilizzazione, procedono al livellamento della superficie irregolare o danneggiata con malte cementizie.
catrame liquido per tetti

Catrame liquido per tetti: composizione, impieghi e consigli di applicazione

Il catrame liquido per tetti viene spesso associato ad altri elementi, come lana di vetro, PVC, reticelle, che aumentano la stabilità e la resistenza alle aggressioni atmosferiche e migliorano la sigillatura di converse, giunti di dilatazione e aree intorno a scoli d’acqua.

Composizione catrame liquido tetti

Si tratta di un prodotto elastico, resistente e dalle ottime proprietà impermeabilizzanti. La composizione può variare da prodotto a prodotto ma generalmente comprende una base di omopolimero di acetato di polivinile, pigmenti coprenti, titanio rutilo, ossidi di ferro, additivi e cariche micronizzate.

Sono proprio queste sostanze a rendere il catrame liquido resistente, elastico nel tempo, altamente impermeabilizzante e capace di aderire molto bene al supporto.

Catrame liquido per tetti: principali impieghi

Il catrame liquido costituisce una valida alternativa alle guaine di bitume ed è molto efficace per impermeabilizzare terrazze coperture in cemento, camini, lamiere ondulate in alluminio, recinzioni e coperture in legno.

Per il trattamento di coperture in guaina, bitume e asfalto, è importante eliminare qualsiasi residuo di sporco ed eventuali rigonfiamenti prima di procedere alla stesura del catrame liquido, che deve essere applicato in modo uniforme su tutta la superficie con almeno due mani da 1 kg/m2 ciascuna.

Per trattare tetti e terrazzi sono generalmente necessarie tre fasi di stesura, ciascuna da 1 kg/m2 circa, non prima di aver applicato un primer specifico.

Per il trattamento di gronde e superfici zincate con presenza di ruggine è bene spazzolare e trattare le parti con uno specifico antiruggine per zinco e successivamente applicare due mani di prodotto da 1 kg/m2 circa ciascuna.

Guaine liquide e catrame liquido per tetti: prezzi e quantità necessaria

La grande varietà di guaine liquide comporta un’altrettanta varietà di quantità di prodotto necessario a portare a termine il lavoro e, di conseguenza, differenti costi da preventivare. Sul prezzo può incidere, seppur in minima parte il colore del catrame liquido: bianco, rosso o altre colorazioni.

I prezzi sono altrettanto variabili: si parte dai 3 euro al kg fino a oltre 10 euro al kg.

Nel preventivo di spesa va considerata la quantità di prodotto da acquistare: alcune tipologie di guaine e catrame liquido vanno stese due volte e richiedono un quantitativo di 2 kg per metro quadro, altre invece necessitano di minore quantità.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati