Bagno piccolo con doccia: soluzioni salvaspazio senza rinunciare al comfort

Categorie
Bagno 09 Luglio, 2020

Arredare un bagno piccolo può presentare maggiori insidie rispetto al progetto d’arredo di un ambiente di medie-grandi dimensioni e forma regolare.

Gli spazi piccoli, in generale, richiedono una progettazione al millimetro, arredi su misura e un’attenta valutazione della distribuzione degli elementi d’arredo. La visione d’insieme deve essere quanto più possibile proporzionata e armoniosa.

Un bagno piccolo necessita di soluzioni salvaspazio,  box doccia su misura e sanitari di forma e dimensione compatta. Ideali sarebbero le versioni slim e sospese, che facilitano la fruizione dell’ambiente.

L’importante, infatti, quando si arreda un bagno di piccole dimensioni è non creare un ambiente confusionario e assiepato di arredi ingombranti. Al contrario, l’arredo e i sanitari dovrebbero trasmettere un senso di leggerezza e ariosità.

Seguire i basilari principi dell’ergonomia può aiutare a creare un bagno dotato di tutto il necessario senza risultare caotico e poco fruibile.

Il segreto è posizionare gli elementi alla giusta distanza, sfruttare angoli, nicchi e altezze, lasciare libero il pavimento e creare un bagno confortevole, moderno e fruibile.

Bagno piccolo con doccia: tutte le opzioni per ottimizzare lo spazio

Riuscire a condensare in uno spazio ridotto tutti gli elementi d’arredo necessari a creare un ambiente pratico, comodo e funzionale a volte può rappresentare una vera e propria sfida.

Nel caso del bagno le difficoltà possono aumentare in quanto occorre tenere conto della posizione di tubi e scarichi, prese elettriche, infissi.

Box doccia su misura per bagno piccolo

Per quanto riguarda il classico dilemma tra vasca da bagno e box doccia, in un bagno piccolo la scelta della doccia è quasi d’obbligo. Una vasca di piccole dimensioni, infatti, oltre ad essere poco funzionale, risulterebbe una scelta forzata e non certo dettata dal buon senso.

Se bene progettato, con misure proporzionate alla metratura a disposizione, il box doccia si integra perfettamente in un bagno piccolo.

Una volta stabilita la tipologia di box adatta alla forma del bagno e allo spazio a disposizione è importante rilevare le misure della chiusura della doccia. Tale operazione va effettuata solo dopo aver applicato il rivestimento a parete e posato il piatto doccia.

bagno piccolo doccia sanitari

Profiliteec 810 x 125

Bagno piccolo con doccia: quale misura scegliere?

È chiaro che il problema del “poco spazio” va tenuto in considerazione quando si progetta l’installazione dei sanitari in un bagno di piccole dimensioni.

Qual è la misura ideale per il box doccia di un bagno piccolo? Per garantire un minimo comfort e un’adeguata fruizione dello spazio interno del box, la doccia non può scendere sotto la misura minima di 80 x 80 cm.

Laddove non sia possibile montare un piatto doccia 80 x 80 cm si può ricorrere alla misura extra-small di 70 x 70 cm. Ma ricordate: questa opzione salvaspazio va adottata solo quando non siano possibili altre soluzioni!

Box doccia: modelli salvaspazio per bagni piccoli

Per ottimizzare e sfruttare al massimo lo spazio di un bagno piccolo con doccia sono stati introdotti sul mercato alcuni modelli salvaspazio.

Vediamone alcuni!

  • Box doccia compatto ad angolo con ante scorrevoli: il sistema scorrevole consente di guadagnare qualche centimetro nell’economia dell’arredo bagno
  • Box doccia con ante a scomparsa: in questo caso sarà necessario sostituire il muro con un controtelaio specifico brevettato
  • Nicchia box doccia creata ad hoc utilizzando idrolastre di cartongesso o pannelli in polistirene estruso adatti allo specifico uso

Senza dimenticare che alcuni piccoli trucchetti – come l’utilizzo del piatto doccia filo pavimento e le lastre in cristallo sottili ed extra trasparenti – contribuiscono ad allargare visivamente lo spazio, a creare leggerezza e dare una maggiore sensazione di apertura.

Bagno piccolo: trasformare i problemi in punti di forza

Un bravo architetto dovrebbe riuscire ad aggirare i problemi di spazio a proprio favore.

Facciamo un paio di esempi concreti.

Se la finestra a centro parete toglie spazio per la collocazione di un mobile, si possono considerare idee alternative per inglobare la finestra stessa nell’ambito dell’arredamento. Perché, ad esempio, non creare una parete attrezzata intorno alla finestra? In questo caso bisognerebbe optare per una finestra senza anta, ossia una finestra con sistema di apertura scorrevole: in questo modo finestra e arredi non si ostacolano a vicenda, ma creano un’ideale soluzione salvaspazio.

Stessa cosa può dirsi per la lavatrice. In un bagno piccolo sarebbe meglio non includere la lavatrice, ma, in caso di forza maggiore, sarebbe opportuno scegliere un modello compatto e di profondità ridotta, e sfruttare sia il piano di appoggio che lo spazio sovrastante la lavatrice per organizzare una serie di moduli contenitori, mensole e mobiletti portatutto.

bagno piccolo doccia finestra

Quanto costa arredare un bagno piccolo con doccia?

Arredare un bagno piccolo con doccia può essere più dispendioso, in termini economici, di un bagno di misura standard.

Il box doccia di un bagno piccolo, infatti, spesso è realizzato su misura, prevede tipologie di apertura più costose (scorrevoli, a scomparsa), piatto doccia slim filopavimento, vetri in cristallo sottile ed extra chiaro: tutte caratteristiche che aumentano il costo finale della cabina doccia.

Se un box doccia misura standard 90 x 90 cm e anta a battente parte da un minimo di 200-300 euro, le soluzioni su misura e personalizzate hanno costi superiori.

In base alle caratteristiche, alla lavorazione su misura e al brand i prezzi dei box doccia per bagni piccoli possono oscillare tra i 400-500 euro, fino ad arrivare anche a costi oltre i 1.000 euro.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati