Autobloccanti prezzi: soluzioni pratiche e low-cost per pavimentare gli esterni

Categorie
Pavimenti e Rivestimenti 10 Agosto, 2020

Sono diverse le occasioni in cui ci troviamo a valutare quale sia la migliore soluzione tecnica per pavimentare uno spazio esterno: convertire una porzione del giardino in passo carrabile per l’auto, creare un vialetto in cemento o mattoni, realizzare uno spiazzale pedonabile in un angolo dell’outdoor, creare un marciapiede, e via dicendo.

In tutti questi casi dobbiamo anzitutto riflettere sul budget di spesa che intendiamo destinare alla pavimentazione.

In commercio esistono pavimenti esterni anche molto pregiati e costosi, che vale la pena installare se il nostro scopo è decorativo e finalizzato a migliorare l’estetica del giardino, terrazzo o patio dell’abitazione.

Se invece il pavimento deve essere soprattutto pratico e funzionale, possiamo pensare a soluzioni più economiche che, nello stesso tempo, garantiscano praticità di utilizzo, resistenza a carichi e calpestio, impermeabilità e capacità di contrastare l’aggressione degli agenti atmosferici.

Tra le soluzioni con il miglior rapporto qualità-prezzo troviamo senza dubbio i pavimenti autobloccanti, che racchiudono i vantaggi appena elencati in termini di praticità e resistenza, e sono anche versatili, economici ed esteticamente piacevoli.

La posa in opera di questi pavimenti è semplice e veloce, con conseguente abbattimento dei costi per la manodopera.

È importante sapere, inoltre, che il pavimento autobloccante è rimovibile senza interventi di demolizione.

Autobloccanti: caratteristiche e prezzi

Prima di passare alle caratteristiche e ai prezzi dei pavimenti autobloccanti, cerchiamo di comprendere meglio cosa sono e come si mettono in posa.

Per pavimento autobloccante si intende un rivestimento posato a secco, ossia senza l’ausilio di malte, collanti o altri materiali adesivi per piastrelle, grazie ad un meccanismo di incastro autobloccante di cui ogni singolo massello è dotato. Lo spessore dei masselli in calcestruzzo varia in base alla destinazione d’uso dell’area pavimentata e in funzione del peso che dovrà sostenere. Le zone pedonabili necessitano di uno spessore inferiore rispetto a quelle carrabili, i cui masselli possono arrivare anche a 10-12 cm di spessore.

I blocchetti si autovincolano tra di loro, sostenendosi e fissandosi a vicenda, grazie alla sigillatura dei giunti. In questo senso svolge un ruolo fondamentale anche il cordolo di contenimento perimetrale in calcestruzzo, che garantisce che vi sia il giusto attrito tra gli elementi.

autobloccanti esterni

Vaga 810 x 125

I vantaggi degli autobloccanti

Il vantaggio più evidente di questo pavimento da esterno ha a che fare con la velocità e semplicità di posa. Trattandosi di una posa a secco tramite incastro autobloccante, i tempi di realizzazione della pavimentazione sono molto più brevi rispetto ad altre tipologie. Da qui consegue l’altro grande vantaggio degli autobloccanti: il notevole risparmio economico sul costo della manodopera.

I preventivi sono più leggeri, dunque, non solo per il prezzo vantaggioso della materia prima, ma anche perché la facilità di montaggio consente di dimezzare i tempi e i costi della messa in posa.

C’è anche un’altra caratteristica tipica degli autobloccanti che fa risparmiare tempo e soldi: la rimovibilità dei blocchetti.

Poniamo che si debbano effettuare dei lavori di manutenzione alle fognature o alle tubazioni che si trovano sotto il pavimento. Con gli autobloccanti non bisogna ricorrere a demolizioni, né scollare le piastrelle dal fondo di posa. Basterà staccare i singoli blocchetti dall’area interessata per poi riposizionarli in modo semplice, veloce ed economico!

Passiamo ora in rassegna gli altri vantaggi del pavimento autobloccante:

  • Ottima resistenza a condizioni climatiche ostili, intemperie, umidità e sbalzi di temperatura
  • Eccellente resistenza ai carichi e alle sollecitazioni meccaniche, come il passaggio di veicoli
  • Facilità di pulizia
  • Ridotta manutenzione (altro elemento che gioca in favore del risparmio economico!)
  • Zero rilascio di sostanze inquinanti
  • Possibilità di personalizzare grafica, design e colore

Quando diciamo che l’autobloccante è pratico e funzionale ci riferiamo in particolare al fatto che è un pavimento drenante e rifrangente.

Le pavimentazioni autobloccanti favoriscono il drenaggio dell’acqua piovana ed evitano che sulla superficie si formino pozzanghere e accumuli di acqua. Rimanendo asciutto, il materiale non si danneggia (e dunque resiste più a lungo nel tempo) e non favorisce la proliferazione di zanzare e insetti nei mesi estivi.

Rifrangendo i raggi solari, inoltre, i pavimenti non si surriscaldano e contribuiscono a creare ambienti esterni molto confortevoli, soprattutto quando la calura estiva si fa sentire più forte.

autobloccanti esterni marciapiede

Autobloccanti prezzi

Abbiamo già visto come gli autobloccanti siano soluzioni economicamente vantaggiose che consentono di risparmiare sia sulla manodopera necessaria per la posa che sulla (ridottissima) manutenzione che richiedono.

Il prezzo al mq del pavimento dipende soprattutto dalla tipologia.

Ecco le 3 tipologie più diffuse e i relativi prezzi:

  • Autobloccante monostrato

I masselli sono realizzati con un unico impasto cementizio, arricchito da materiale inerte che favorisce l’incremento della resistenza ai carichi. Perfetto per chi ama l’effetto rustico, questo pavimento ha un costo medio  di listino tra i 12 a i 16 euro al mq. 

  • Autobloccante doppio strato al quarzo

La differenza rispetto al monostrato sta nell’aggiunta di un secondo strato composto da inerti finissimi che consentono di creare una superficie molto più liscia e omogenea. Inoltre, il secondo strato è funzionale alla personalizzazione estetica, in quanto può essere decorato e colorato a piacimento. Prezzo: da 14 a 18 euro al mq.

  • Autobloccante anticato

Da un lato l’anticato rappresenta un’ulteriore evoluzione del doppio strato, dall’altro segna, dal punto di vista estetico, un “ritorno alle origini”. Il massello viene lavorato in modo da conferire al pavimento un suggestivo aspetto vissuto, che riprende le atmosfere della pietra naturale. Per questa tipologia il prezzo oscilla tra i 25 e i 35 euro al mq.

Per il costo della manodopera per la messa in posa bisogna calcolare una spesa tra i 10 e i 18 euro al metro quadro.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati