A cosa serve la lana di vetro? Caratteristiche, utilizzo e costi

Categorie
Pareti Interne Marzo 17, 2021

La lana di vetro è una fibra minerale ricavata dal vetro attraverso un particolare processo produttivo che la rende adatta a molteplice esigenze, soprattutto per quanto riguarda l’ambito edilizio e più nello specifico quello dell’isolamento. Ma a cosa serve la lana di vetro?

Dopo aver chiarito che cos’è la lana di vetro, vediamo insieme a cosa serve, qual è il suo processo produttivo, quali sono le caratteristiche e quali i suoi impieghi principali.

lana di vetro

Come si produce la lana di vetro e in che formati? 

Il processo produttivo della lana di vetro parte dalla fusione, intorno ai 1400-1500°C, di una miscela composta da vetro e sabbia.

Successivamente viene aggiunto un legante che, nella trasformazione da miscela a fibra, fa sì che aumenti la tenuta tra le fibre che la compongono.

Quest’ultime vengono riscaldate a 200°C e vengono sottoposte a calandratura, cioè a deformazione plastica, affinché aumenti la resistenza meccanica del materiale e la sua stabilità.

A fine processo produttivo avremo differenti formati di lana di vetro:

  • Rotoli
  • Pannelli
  • Feltri
  • Fiocchi per insufflaggio

La scelta del formato dipende esclusivamente dall’impiego che il materiale avrà.

Inoltre, sono prodotti anche in spessori differenti in base alla dimensione del muro o del solaio in cui vengono inserite. 

Ecco alcuni degli spessori in cui è possibile trovare la lana di vetro:

  • 45 mm
  • 50 mm
  • 70 mm
  • 80 mm 
  • 100 mm
  • 120 mm
  • 200 mm

Caratteristiche della lana di vetro: perché sceglierla e come impiegarla

La lana di vetro ha diverse proprietà intrinseche che la rendono davvero versatile, motivo per cui può essere utilizzata in diverse occasioni: vediamo quali sono.

Le proprietà della lana di vetro

Per capire meglio a cosa serve la lana di vetro, occorre sapere innanzitutto che è un materiale:

  • Isolante 
  • Antiumidità
  • Incombustibile

Inoltre, tra le varie tipologie di materiali isolanti presenti in commercio è quello più economico, motivo per cui viene preferito rispetto ad altre tipologie.

D’altro canto però, non essendo impermeabilizzata, la lana di vetro va protetta dall’acqua

Ecco perché non è adatta per pareti controterra e per tetti a struttura inversa.

lana di vetro

Kindeo Banner

Lana di vetro: un isolante termico e acustico

La struttura “lanuginosa” da cui prende il nome è formata da “pori” aperti tra le fibre che la compongono.

In questo modo si ha una duplice valenza:

  • Isolante termico: i pori aperti assimilano aria isolando dal calore; la sua conduttività termica è circa 0,032 – 0,053 W/m,K, mentre la capacità termica specifica è pari a  840-1030 J/kg K;
  • Isolante acustico: le fibre che la compongono assorbono i rumori prodotti.

Solitamente, quando viene utilizzata come isolante termoacustico si prediligono i formati in pannelli o in rotoli che meglio si adattano alle superfici e ai nodi dove avvengono i tanto temuti ponti termici.

Lana di vetro contro l’umidità

La lana di vetro, essendo costituita per il 95% da materiale inorganico, risulta inattaccabile dalle muffe e da qualsiasi organismo sia vegetale che animale.

Inoltre, la lana di vetro permette il passaggio del vapore acqueo

Questo perché il valore del passaggio di vapore acqueo è pari a quello dell’acqua, cioè µ=1. Per tale motivo l’umidità in eccesso può fuoriuscire agevolmente dalla facciata isolata senza provocare la formazione di condense o muffe all’interno

Il suo impiego è ottimale per tutte quelle occasioni in cui si opera, ad esempio, su facciate con differenza di temperatura interno/esterno elevata.

applicazione lana di vetro

Lana di vetro incombustibile

La lana di vetro è ignifuga: in caso di incendio è resistente al calore e non è infiammabile. 

In linea generale, i prodotti in lana di vetro (senza rivestimento) sono in Euroclasse A1 o A2, ossia le classi più alte per la resistenza al fuoco.

Usi e applicazioni della lana di vetro

Vediamo quali sono i campi di applicazione consigliati per un utilizzo ottimale della lana di vetro:

  • Isolamento dall’interno: ideale per pareti perimetrali, parete controterra, copertura, solaio verso cantina o come isolante acustico
  • Isolamento dall’esterno: consigliato prevalentemente per solaio sottotetto
  • Isolamento intercapedine: consigliato per parete perimetrale o parete controterra

Il consiglio generale resta sempre quello di chiedere ad un professionista per scegliere la soluzione più adatta alle vostre necessità.

lana di vetro

Come reperire e come smaltire la lana di vetro

Essendo un materiale ricavato dal vetro, questo materiale è reperibile in quantità abbondanti, pressoché illimitate. Inoltre, è un ottimo alleato dell’ambiente: la lana di vetro è riciclabile e organica per il 95% della sua composizione.

La sua produzione però ha un impatto medio/alto vista la necessità di fondere ad alte temperature le miscele di preparazione della materia.

Distribuzione e costi della lana di vetro

La lana di vetro si trova solitamente nei magazzini per l’edilizia, ma è possibile reperirla anche nei grandi centri per il fai da te.

I costi variano in base al formato scelto (pannelli, rotoli o fiocchi) e allo spessore necessario.

Indicativamente, la cifra varia in un range tra i 10 euro (costo di un pannello singolo 1,20×0.60 metri) e i 300 euro per un pannello ad altissima densità per l’isolamento di un tetto.

A queste cifre vanno sempre aggiunte quelle della manodopera del posatore.

Richiedi informazioni:

Articoli Correlati