Teli per gazebo: utilità, materiali e prezzi

Un buon modo per vivere giornate all’aperto all’interno dei nostri spazi verdi è quello di acquistare un gazebo da giardino. Grazie ad esso, infatti, durante la bella stagione, potremo stare all’aperto anche in presenza di sole forte, riposare, rilassarci o leggere un libro con serenità. Inoltre, collocando un tavolo sotto il gazebo, avremo la possibilità di fare pranzi assieme ad amici e parenti col beneficio di sfuggire ad occhi indiscreti.
Il gazebo è definito dalla sua struttura e dai materiali coi quali lo rivestiamo per assicurare una copertura o addirittura pareti esterne. Analizziamo insieme in particolare i teli per gazebo.

Teli per il gazebo: la struttura

Prima di parlare dei teli per gazebo, possiamo dire che questo elemento riesce a generare una molteplicità di occasioni. Pranzi in presenza di familiari e amici, qualche pomeriggio passato distesi a leggere un buon libro dopo una settimana impegnativa, una colazione distesa di prima mattina o una merenda pomeridiana.

La struttura dei gazebi è realizzata con diversi materiali e con più tecnologie costruttive. Principalmente si hanno:

  • Gazebo in legno
  • Gazebo in acciaio

Precedentemente abbiamo sviluppato l’argomento parlando dei gazebo da giardino. Oltre alla struttura però, sono da considerare anche i teli per gazebo, il giusto materiale che avvolge la struttura. Infatti, la copertura per gazebo è d’obbligo al fine di proteggervi sia dal sole sia dalla pioggia in caso di maltempo, e spesso e volentieri si possono avere dei teli per la chiusura laterale dei gazebi, i quali incidono notevolmente sull’aspetto e la forma del gazebo, definendo lo spazio interno dello stesso, come le tamponature in laterizio fanno per una casa in calcestruzzo armato.

Funzione gazebo
Gyproc – Habito Forte – 800×110

Telo per gazebo: la chiusura degli spazi ed i rispettivi materiali

Le chiusure del gazebo costituiscono dei diaframmi e, a seconda del modo in cui vengono trattati, l’effetto finale che ne deriva varia notevolmente.
Tali diaframmi, i nostri teli per gazebo, sono considerabili come cortine mobili, poiché agilmente possono e devono essere posizionate o rimosse in modo da proteggere maggiormente oppure lasciare tutto lo spazio aperto sui lati a seconda delle necessità.

I materiali più diffusi per le chiusure laterali dei gazebi sono:

  • Telo per gazebo in tessuto di vari tipi
  • Telo per gazebo in PVC o cloruro di polivinile

Il tessuto per il gazebo è di fatto un intreccio di ordito e trama, e quindi sotto questo nome si riuniscono materiali di aspetti e caratteristiche specifiche e diverse fra loro:

  •  La seta è una soluzione elegante e costosa, in grado di conferire carattere e sofisticatezza agli ambienti. Possiamo reperirla di più colori e l’aspetto finale può essere più o meno opaco fino a raggiungere quasi la trasparenza.
  • Il lino è un altro tessuto dal carattere elegante. Se ben lavorato può raggiungere spessori minimi e quindi garantire una sorta di trasparenza e leggerezza decisamente evocative.
  • Il velluto è, infine, un materiale dal carattere più deciso e una presenza più fisica. Generalmente non viene usato per esterni ma assicura privacy e riparo dal sole grazie alla sua forte opacità.

Per quanto riguarda il PVC, abbiamo trattato l’argomento parlando dei “Teli in PVC per coperture: caratteristiche e impiego”. È esso un materiale plastico e quindi meno elegante e pregevole in termini puramente finiturali ed estetici. Ciò nonostante, assicura vantaggi per quanto riguarda la resistenza all’acqua, al vento e alla luce. Per un utilizzo pratico e continuativo del gazebo, qualora sia necessario provvedere a lavare spesso le superfici dalla polvere e le condizioni ci richiedano una soluzione più pratica, può essere un’importante alternativa.

Teli per gazebo impermeabili e non: i materiali e le loro caratteristiche

Quello che merita sottolineare, in questa occasione, sono le caratteristiche dei materiali sopra citati.
Tutti i tessuti hanno un aspetto maggiormente elegante rispetto al PVC e assicurano traspirabilità delle pareti circostanti. Di certo però non hanno capacità di impermeabilizzazione e quindi non trattengono l’acqua. Se questo è importante ovviamente per la copertura, ha il suo significato anche per le chiusure laterali. In caso di pioggia i tessuti si bagnano e si sporcano, con la conseguente necessità di doverli lavare.
Il PVC, di contro, è in parte meno raffinato rispetto ai tessuti, ma impermeabilizza e risulta impenetrabile al vento. Di certo, sostare in molti all’interno dello stesso ambiente chiuso sui lati da PVC può portare ad una forte presenza di vapore acqueo.

Prezzi di acquisto nel mercato

Quali sono i prezzi da mettere in conto per l’acquisto del telo per gazebo?
I teli in PVC per gazebo, talvolta anche con apposita predisposizione di occhielli per il fissaggio, hanno un prezzo variabile prima di tutto in funzione della grammatura del tendaggio. Per una grammatura media, attorno ai 400-600 grammi a metro quadrato, si possono spendere dai 12 a 20 euro a metro quadrato circa.
L’eventualità di procedere con tessuti, per esempio stoffa, varia molto a seconda del materiale, della sua qualità, delle lavorazioni e delle colorazioni. Si può partire da 10-15 euro a metro quadrato fino a raggiungere i 40-50 euro a metro quadrato o più.

Richiedi informazioni:





Nome*
Cognome*
CAP*
Città*
Email*
Telefono
Compila il campo "Telefono" per una comunicazione più rapida
Tipologia Utente
Scrivi la tua richiesta*
Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Teli per gazebo: utilità, materiali e prezzi

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *