Spessore solaio: le tre tipologie più usate e la sua funzione

Il solaio è la struttura portante orizzontale sulla quale noi camminiamo, sediamo e dormiamo all’interno di casa nostra. In una parola, è la struttura sulla quale viviamo. E’ abbastanza interessante pensare al fatto che, nella vita di tutti i giorni, entriamo in un qualunque ambiente di lavoro, in un ristorante oppure torniamo a casa e ci dimentichiamo completamente del fatto di trascorrere una vita per buona parte sospesi. Anche se ce ne dimentichiamo poiché non abbiamo la percezione del vuoto sotto di noi, è la realtà delle cose.
Pertanto può interessare spendere qualche riflessione sulla funzione e lo spessore del solaio perché questo funzioni bene.

Il solaio e la sua funzione

Il solaio, come detto, sostiene il peso di tutto ciò che gli grava sopra. Di fatto grazie ad esso siamo riusciti a costruire non solo in modo estensivo ma anche intensivo. Vale a dire che possiamo realizzare edifici molto alti con un piano sopra l’altro. In questo modo ottimizziamo la funzionalità dell’organismo costruito e riduciamo il consumo di suolo. In alcuni casi, questo concetto è stato esasperato a causa del poco terreno a disposizione e quindi si sono costruiti agglomerati densi di grattacieli: un mirabile esempio è Manhattan. Ma quanto è spesso un solaio? In questo articolo lo scoprirete!

Funzione solaio
Grigolin – Grigotherm – 800×110

Spessore solaio interpiano e di copertura

Conoscere lo spessore del solaio è un concetto davvero molto importante, fondamentale. È chiaro infatti che un orizzontamento può assicurare l’effettivo funzionamento del solaio solo grazie ad uno spessore minimo della struttura. In termini di scienza delle costruzioni, si dice che è necessario uno spessore della struttura portante tale da garantire un appropriato braccio della coppia interna.
Al di là dell’aspetto teorico, anche solo a livello intuitivo percepiamo la necessità di un adeguato spessore dei solai perché questo possa adempiere al dovere.

Distinguiamo in prima battuta due principali tipologie di solaio:

  • Solaio interpiano
  • Solaio di copertura

Nel caso del solaio interpiano abbiamo bisogno spesso di maggiori spessori. Questo poiché i carichi che vi gravano sopra sono più importanti. Abbiamo infatti diversi pesi da considerare:

  • Peso proprio strutturale
  • Peso non strutturale portato
  • Peso di esercizio

Quindi per la terza categoria facciamo riferimento ai massetti impiantistici, alla mobilia, e alla presenza di persone all’interno degli ambienti.
Nel caso invece del solaio di copertura le azioni in gioco sono minori. Di fatto non dobbiamo installare impianti o pavimentazioni e non c’è il peso delle persone. Esiste casomai il peso della neve che però non è comunque comparabile con quelli già elencati, a patto che non viviate a 3000 metri di quota!

Spessore solai in laterocemento e altri casi noti

Vediamo ora insieme alcuni dati significativi per lo spessore dei solai.
Di seguito troverete le tre tipologie di solaio più usate, soprattutto per edifici in cui le luci delle campate sono nella media, quindi dai 4 ai 6 metri:

  • Solaio in laterocemento identificato spesso come bausta
  • Solaio in acciaio ovvero con profili in acciaio strutturale e sopra più alternative tecnologiche
  • Solaio con travi e travicelli in legno

Premettiamo che le misure di riferimento che offriremo riguardano la sola orditura strutturale, mentre tutti i massetti impiantistici e le finiture sono da valutarsi a parte.

Nel primo caso avremo genericamente un pacchetto formato da travetti in calcestruzzo armato che si alternano a file di pignatte, ovvero blocchi forati in laterizio i quali hanno la funzione di alleggerimento. In questo caso si stima un predimensionamento di spessore pari o maggiore a 1/25 della luce. Quindi per una luce media di 5 metri avremo 20 cm di spessore del solaio.
Per quanto riguarda il solaio in acciaio le strutture si assottigliano. Infatti un solaio di 4.00 o 5.00 metri di luce, con profili ogni 80-100 cm e tavolato soprastante, può reggersi su putrelle HEA120 senza grosse difficoltà. Si intende cioè profili alti 12 cm.
Per i solai in legno, una luce affine a quelle già considerate, si necessitano travi sezione 23x23 cm poste ogni 1.30-1.40 metri circa, travicelli sovrastanti e infine tavolato o pianelle e getto.

Quindi avremo in definitiva per una luce di circa 5.00 metri:

  • Solaio in laterocemento spessore 20-24 cm
  • Solaio in acciaio spessore 15-18 cm
  • Solaio in legno 32-35 cm

Spessore solai in laterocemento e altri casi noti

Un’ultima valutazione. Come sopra accennato, abbiamo finora parlato di spessori strutturali, o come talvolta si dice al grezzo o rustico. Su questi vanno aggiunti massetto e pavimentazione. Ad oggi, a patto che non si consideri la possibilità di un riscaldamento a pavimento, un massetto tranquillamente richiede 12 cm di altezza. A questo aggiungeremo altri 2 cm di pavimentazione. Quindi, un solaio in laterocemento, può raggiungere mediamente i 40 cm di spessore globale.

Richiedi informazioni:





Nome*
Cognome*
CAP*
Città*
Email*
Telefono
Compila il campo "Telefono" per una comunicazione più rapida
Tipologia Utente
Scrivi la tua richiesta*
Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Spessore solaio: le tre tipologie più usate e la sua funzione

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *