Riscaldare casa con il camino a legna; come pulirlo e mantenerlo in ottimo stato

Quando i freddi venti invernali soffiano fuori casa, niente può battere l’armonioso crepitio e il caldo bagliore del fuoco di un camino a legna. Per questo motivo un caminetto a legna è ancora uno dei sistemi più piacevoli e efficienti per riscaldare le nostre case. Tuttavia per godere appieno del tuo camino è necessario anche mantenerlo sempre pulito e in ottimo stato.

La sicurezza prima di tutto!

Se non correttamente installato e gestito nel tempo un camino a legna può essere una potenziale causa di incendi domestici. Un caminetto a legna domestico, a prescindere dalla sua dimensione e portata, deve essere sempre adeguatamente schermato per riscaldare casa in tutta sicurezza.
Inoltre la non corretta pulizia di un camino può inficiare anche la qualità dell’aria interna. Anche se il fumo del caminetto a legna ha apparentemente un buon odore non è detto che sia salutare per te!

Se noti che troppo fumo viene rilasciato nella stanza allora può esserci un problema legato alla canna fumaria; generalmente tende ad ostruirsi nel tempo a causa della cenere. Infine è importante che la ventilazione del camino sia efficiente perché può generarsi una pressione negativa che aspira letteralmente aria fredda dall’esterno per sostituire l'aria bruciata dal fuoco del camino.

Come pulire il camino: ecco alcuni preziosi consigli.

Aver la dovuta cura del tuo caminetto a legna ti permetterà di evitare interventi di pulizia della canna fumaria troppo frequenti e quindi riscaldare casa ti costerà ancora meno. Ti basterà solamente dedicare più attenzione e tempo a come utilizzare il tuo camino a legna.

  • Rimuovi la cenere dal fondo del camino ogni volta che raggiunge i 2-3 cm di altezza. Infatti, oltre a rendere più probabile lo scoppio di un incendio, la cenere può essere aspirata dal camino e intasare nel tempo la canna fumaria.
  • Brucia solo legno stagionato e non legno “verde”. Il legno stagionato infatti è appositamente essiccato per 6-12 mesi in modo da contenere meno umidità e bruciare quindi in modo migliore. Se utilizzi legno “verde” nel camino questo non brucerà completamente creando più fuliggine e fumo. Puoi riconoscere il legno “verde” anche dal caratteristico “tonfo” che emette quando brucia.
  • Se nel tuo camino ci sono finiture d’ottone che hanno bisogno di essere pulite puoi mescolare insieme, in parti uguali, sale e succo di limone fino a creare una pasta sottile. Successivamente, immergi uno spazzolino nella miscela e strofina delicatamente. Infine, lascia riposare il composto per qualche minuto prima di pulire la macchia con un panno umido e asciugare.
  • Bruciare legni duri nel camino ti permetterà di generare più calore e mantenere il tuo caminetto a legna più pulito. Il rovere, il frassino e l’acero sono legni molto più densi e pesanti che generano maggiore calore e bruciano molto meglio di legni leggeri come il pino, pioppo e il cedro.
  • Se decidi di pulire la fumaria da solo assicurati di avere le spazzole adatte. Per pulire il camino le spazzole devono essere grandi abbastanza e con setole in plastica sufficientemente resistenti. In commercio esistono spazzole con manici filettati in modo da poter essere adattate alla canna fumaria di qualsiasi camino.
  • Dopo aver acceso e fatto consumare un fuoco puoi stritolare vecchi fondi di caffè sopra la cenere prima di rimuoverla. In questo modo eviterai di diffondere le polveri più leggere all’interno del camino quando rimuoverai la cenere con scopa e paletta.
  • Non utilizzare mai detergenti abrasivi per pulire l’interno del camino. Infatti la maggior parte di questi prodotti possono lasciare dei residui infiammabili all’interno della canna fumaria causando piccoli incendi spontanei.

Per concludere, durante la pulizia della canna fumaria prendi sempre ogni precauzione per proteggere te stesso. Lavorare su un tetto è intrinsecamente pericoloso mentre il costo di noleggio di un buon spazzacamino non è di solito elevato. Questi professionisti hanno tutta l'attrezzatura giusta per il lavoro e sanno perfettamente come pulire il camino. A te rimarrà solo il compito di mantenere in buono stato il tuo camino a legna e goderti il suo calore!

Richiedi informazioni:





Nome*

Cognome*

La tua email*

Tipologia Utente*

Città*

Numero di telefono

Scrivi la tua richiesta*

Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Riscaldare casa con il camino a legna; come pulirlo e mantenerlo in ottimo stato