Come risanare le pareti dall’umidità di risalita

L’umidità di risalita oltre a causare antiestetici danni superficiali può anche causare veri e propri danni strutturali al legno e alla murature in cemento e cartongesso. Spesso il suo progredire viene accompagnato dalla formazione di muffa che può essere molto nociva per gli abitanti della casa. Per eliminare l’umidità sui muri è fondamentale allora saper riconoscere tempestivamente il problema ed essere in grado di intraprendere le giuste azioni.

Quale tipo di umidità hai in casa?

L’umidità può essere causata da numerosi fattori e ognuno di questi richiede trattamenti specifici. Infatti umidità e muffe in casa possono essere provocate da perdite negli impianti, pioggia e infiltrazioni o anche da fattori geologici della zona. Tuttavia le tipologie di umidità più frequenti sono:

  • Umidità di condensa: Si riconosce grazie alla comparsa di muffa, tipicamente nera, che tende a crescere nei “ponti termici” della casa. Nelle stagioni più fredde possono formarsi anche delle piccole gocce d’acqua. Questo tipo di umidità attacca principalmente il bagno e la cucina dove il vapore liberato causa un elevato differenziale di temperatura tra interno e esterno.
  • Umidità di risalita: Il primo segnale d’allarme sono i danni all’intonaco e alle pitture delle pareti che possono arrivare allo sfaldamento dei rivestimenti. Spesso possono fuoriuscire dei sali visibili come macchie biancastre. A differenza dell’umidità di condensa, questa tipologia di umidità è presente ai primi piani della casa o nelle sezioni interrate come cantina e seminterrati; difficilmente riesce ad espandersi ai piani superiori.

Come eliminare l’umidità di risalita

Una volta appurato che il problema sia effettivamente dovuto a questa tipologia d’umidità (non essere restio a chiedere il parere di un tecnico specializzato) esistono differenti soluzioni per risolvere questo problema:

  1. Diaframma isolante nella muratura: Si tratta di uno dei metodi più conosciuti e antichi per eliminare l’umidità sui muri. Consiste nel tagliare orizzontalmente la muratura e inserire una lastra di materiale isolante per contrastare l’umidità. I materiali più utilizzati sono l’acciaio, il piombo o il pvc.
  2. Creazione di una barriera contro la risalita dell’umidità: Viene realizzata grazie a delle sostanza chimiche, come il silicone, che vengono inserite all’interno delle pareti.
  3. Intonaci e pitture deumidificanti: In commercio esistono pitture all’acqua progettate per garantire una traspirabilità idrorepellente utilizzabili per murature interne ed esterne. Sono a base di copolimeri e pigmenti speciali come il titanio, il rutilio e agenti vinilversatici. In aggiunta alle vernici, esistono in commercio anche speciali intonaci deumidificanti che sono composti da finissime sabbie silicee. Grazie a questa particolare composizione l’intonaco è in grado di svolgere un’azione deumidificante ed evaporante costante nel tempo.
  4. Elettrosmosi: Sicuramente è il sistema più innovativo per eliminare l’umidità. Consiste nel creare un campo elettrico inverso che sia in grado di far spostare naturalmente l’acqua dall’alto verso il basso. Il vantaggio di questo metodo è quello di rimuovere l’umidità in tempi rapidissimi senza apportare modifiche rilevanti alla muratura.

Come proteggersi dall’umidità

Per eliminare l’umidità di risalita alla radice bisogna fare in modo di eliminare tutte le condizioni favorevoli ad un suo potenziale ritorno. In commercio esistono differenti pitture e vernici progettate appositamente per lavori di risanamento delle pareti.

  • Pitture termiche anticondensa: Sono progettate per gli ambienti della casa con un elevato tasso di umidità, dovuto spesso al vapore, come bagni e cucine dove le condizioni sono molto favorevoli per la creazione di umidità e muffe.
  • Pitture antimuffa: Nascono con lo scopo di evitare la formazione di muffe e batteri per superfici esposte a umidità superiore dell’85%. Si trovano in barattoli dai 2 ai 15 litri e generalmente sono bianche. Tuttavia possono essere colorate grazie a dei pigmenti acquistabili separatamente. In questo caso tieni conto che il colore finale sarà tendenzialmente più opaco rispetto alle pitture tradizionali.

Infine, per limitare la formazione dell’umidità, è fondamentale assicurarti che tutti gli ambienti della tua casa siano ben ventilati. In questo modo l’umidità che tende a risalire dalle murature verrà asciugata naturalmente e eviterai il costo degli interventi di riparazione.
Alcuni ambienti della casa possono essere difficili da ventilare naturalmente, in questo caso valuta l’acquisto di un deumidificatore; sarà senza dubbio più economico rispetto ai costi degli interventi di rimozione dell’umidità.

Richiedi informazioni:





Nome*

Cognome*

La tua email*

Tipologia Utente*

CAP*

Città*

Numero di telefono

Scrivi la tua richiesta*

Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Come risanare le pareti dall’umidità di risalita