Pitture per interni, come scegliere quella giusta?

La stanza dei bambini? Che non respirino tossine!
La cucina? Che regga bene i vapori di cucina e non si rovini troppo in fretta!
Il bagno? Che resista all’umidità! Tre locali delle nostre abitazioni con necessità diverse ma che devono rispondere tutte alle stesse richieste: sicurezza e praticità. Ecco dunque che scegliere le giuste pitture per pareti diventa molto importante poiché è la finitura che riveste la maggior superficie in assoluto. Scegliere prodotti di alta qualità e che rispettino l’ambiente è un esigenza primaria per avere case a misura d’uomo.

Vale la pena utilizzare vernici per interni più costose?

I prezzi per una lattina di vernice da quattro litri vanno dai 7 ai 30 euro e quindi è naturale chiedersi: Qual è la differenza tra un barattolo di vernice da 30 euro e uno di 7?
Per prima cosa il costo di alcune vernici è più elevato per la presenza del titanio che permette una migliore stesura della vernice. Le pitture per pareti meno costose invece utilizzano l’argilla e quindi può essere necessario passare più mani di vernice per ottenere un risultato uniforme. Quindi non è detto che scegliendo vernici meno costose si risparmi dato che dovrai utilizzarne una quantità maggiore.
Un altro importante vantaggio delle vernici per interni di qualità superiore è la loro ridotta tendenza di creare spiacevoli spruzzi. Infatti nella loro composizione viene inserito un agente anti-spruzzo che le rende più stabili e dense delle pitture per interni più economiche. Per concludere se utilizzerai pitture per interni più costose sarà molto più semplice pitturare casa.

Idropitture, Pitture Acriliche e Ipoallergeniche: quali sono le differenze?

Attualmente esistono in commercio numerose tipologie di pitture per pareti. Ognuna di essa è stata progettata per rispondere ad esigenze differenti; ecco quali sono le tipologie di vernici per interni più diffuse:

  • Idropitture: Sono vernici a base d’acqua e atossiche, possono essere utilizzate per tutti gli ambienti interni dato che sono molto facili da pulire; ti basterà utilizzare un panno bagnato. Tuttavia dato che sono a base d’acqua non sono particolarmente adatte ad ambienti umidi o esposti maggiormente agli agenti atmosferici poiché non offrono una protezione ottimale dall’umidità.
  • Pitture Acriliche: In questo caso nelle vernici sono presenti dei solventi che migliorano l’aspetto visivo e la resistenza ma hanno un odore particolarmente pungente. Possono essere quindi tossiche per chi soffre di allergie e sono molto difficili da rimuovere. Spesso queste pitture per interni devono essere diluite con acqua ragia che può essere fastidiosa e nociva per pelle e occhi.
  • Pitture Ipoallergeniche: Sono vernici per interne pensate appositamente per evitare reazioni allergiche. Sono molto delicate e allo stesso tempo resistono molto bene ai lavaggi. Sono la soluzione ideale per pitturare le pareti delle camere da letto.

Pitture per interni speciali

Generalmente le vernici per interni di buona qualità vanno bene per tutte le situazioni se applicate con i giusti strumenti e sulle superfici per cui sono state pensate. Tuttavia, per alcuni ambienti della tua casa, ti consigliamo di utilizzare vernici studiate e progettate appositamente.

  • Pitture per il bagno e la cucina: Queste vernici hanno formulazioni diverse da quelle standard per prevenire e limitare la crescita di funghi e umidità. Particolarmente adatte sono le idropitture trasparenti e igienizzanti progettate per non creare condensa e igienizzare le pareti degli spazi domestici più delicati. In ogni caso, anche in presenza di vernici speciali, bisogna prestare attenzione a ventilare con cura le zone più esposte a muffa.
  • Pitture per il pavimento: Le pitture per pavimenti sono in genere a base solvente e molto più resistenti delle pitture per pareti. Queste vernici possono ridare lucentezza e brillantezza ai tuoi pavimenti in moltissime tonalità. In questo caso è possibile trovare in commercio delle pitture isolanti che oltre a ridare colore e brillantezza a pareti e pavimenti ne aumentano anche le proprietà isolanti. Prima della verniciatura assicurati che non ci sia alcuna traccia di umidità nel pavimento ricorrendo ad un misuratore di umidità.

Richiedi informazioni:





Nome*

Cognome*

La tua email*

Tipologia Utente*

CAP*

Città*

Numero di telefono

Scrivi la tua richiesta*

Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Pitture per interni, come scegliere quella giusta?