Mutuo ristrutturazione casa: quali sono gli step per ottenerlo?

Senza dubbio la casa rappresenta qualcosa di molto significativo per noi italiani. Essa fa da riferimento stabile per le nostre vite: lì nascono e crescono famiglia e affetti. Lì ci rifugiamo per trovare conforto e riposo a fine giornata lavorativa.
Talvolta ci apprestiamo ad acquistarne una per mettere radici, talaltra siamo fortunati a riceverla dai nostri genitori.
Comunque vada, nella maggior parte dei casi, ci troviamo in abitazioni costruite ormai da tempo e che necessitano di opere di manutenzione e rinnovamento degli spazi e delle soluzioni tecnologiche. Questi interventi renderanno casa nostra più confortevole e vicina alla nostra sensibilità, garantendoci inoltre più sicurezza strutturale e risparmio energetico.
Certo è, però, che svolgere dei lavori costa, e non sempre abbiamo a disposizione sufficienti risparmi per affrontare le spese. A tale fine può esserci d’aiuto ricorrere ad un mutuo per ristrutturazione casa, grazie al quale prendiamo in prestito da una banca il denaro necessario per i lavori.
Scopriamo assieme come fare per ottenerlo.

Mutuo ristrutturazione casa: come funziona?

Innanzitutto, chiariamo il funzionamento del mutuo, prima di vedere quello per la casa.
Quando noi ci rechiamo presso una banca al fine di chiedere soldi in prestito, l’istituto col quale troviamo un accordo viene da noi pagato per questo. Tale meccanismo, che pare bizzarro, in effetti fa sì che noi paghiamo con del denaro, il denaro che riceviamo. Stiamo parlando dei cosiddetti interessi, che sono quindi il prezzo che la banca ci chiede per il servizio che ci rende.

Il tasso d’interesse si esprime in percentuale e si riferisce alla somma presa a prestito. Esistono due tipi di tassi:

  • Tasso fisso
  • Tasso variabile

Il consiglio che vi diamo è quello di valutare di volta in volta la strada da percorrere. Talvolta può essere vantaggioso l’uno e talvolta l’altro tasso.

mutuo ristrutturazione casa
Mapei Ecolastic 800×110

Mutuo ristrutturare casa: i documenti necessari per l’ottenimento

Importa sottolineare che, prima di ottenere il mutuo per la ristrutturazione casa, gli impiegati bancari vi chiederanno una serie di garanzie in modo da stimare il rischio connesso al prestito. Questo permetterà alla banca di rimanere a credito con la consapevolezza che i suoi soldi rientreranno. Per questo motivo, gli operatori bancari potrebbero voler conoscere:

  • La vostra condizione lavorativa
  • La condizione lavorativa del vostro partner (qualora foste in due)
  • Eventuale garanzia da parte di terzi (genitori per esempio)

Per esempio, la banca sarà più disponibile se entrambi i partner hanno un contratto a tempo indeterminato stabile. Mentre potrebbe chiedere che garantiscano i vostri genitori qualora foste lavoratori autonomi.

Non dimentichiamo che, possedendo voi una casa, questa vi garantirà buoni punti per l’ottenimento del mutuo. Infatti, la banca si riserverebbe la possibilità di far rivalsa sul bene se voi non restituiate quanto dovuto. Questo però deve portarvi ad avere attenzione: non esponetevi troppo al rischio o potreste imbattervi in questa malaugurata opzione!
Infine, i documenti che vi verranno chiesti saranno:

  • Certificato di proprietà
  • Conformità urbanistica
  • Conformità catastale
  • Progetto di ristrutturazione
  • Computo metrico estimativo
  • Nulla osta comunali

In questo caso, quindi, sarà d’obbligo per voi farvi seguire da un professionista in grado di gestire il flusso di carte, autorizzazioni e relazioni che verrà a crearsi.

mutuo ristrutturazione casa

I limiti e le soglie per l’elargizione del mutuo

Nella trattativa cliente-banca, non può essere chiesta qualunque cifra. Il mutuo per ristrutturazione casa è solitamente sottoposto a due limiti:

  • Una massima percentuale del valore della casa
  • Una massima percentuale del valore dei lavori

Spesso non si può superare l’80 per cento dei valori sopra esposti. Quindi attenzione: dovrete necessariamente avere una liquidità pronta da spendere. Se per esempio possedete una casa il cui valore è stimato da un perito incaricato dalla banca pari a 140000.00 euro, e i lavori che volete realizzare ammontano a 110000.00 euro, avrete che la soglia massima sarà 0.8x110000.00=88000.00 euro.

Concludiamo ora con un riflessione. Se già avete con quella banca un mutuo in corso, per esempio per l’acquisto della casa sostenuto tempo prima, dovrete considerare il debito residuo. Quindi, immaginando che ancora dobbiate resituire 45000.00 euro, significa che stareste chiedendo 110000.00+45000.00=155000.00 euro. A questo punto il limite dell’80 per cento va calcolato sul valore dell’immobile che risulta essere la cifra più cautelativa per l’istituto, ovvero 140000.00 euro.

Richiedi informazioni:





Nome*
Cognome*
CAP*
Città*
Email*
Telefono
Compila il campo "Telefono" per una comunicazione più rapida
Tipologia Utente
Scrivi la tua richiesta*
Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Mutuo ristrutturazione casa: quali sono gli step per ottenerlo?

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *