Donazione immobili costi: tutto quello che c’è da sapere

L’italia è un paese caratterizzato da un vastissimo patrimonio immobiliare. Il suo popolo è notoriamente affezionato all’idea della casa di proprietà, molto più di numerose culture estere. Alla casa si connettono i concetti di accoglienza e famiglia. Proprio per tali motivi, soprattutto durante il periodo del boom economico fino agli anni novanta inclusi, molto si è costruito nella nostra penisola. È frequente che i genitori abbiano sostenuto molti sacrifici in modo da lasciare ai figli una piccola abitazione dove cominciare la loro vita da adulti. Ma come effettuare il passaggio di proprietà qualora sia giunto il momento?
Vediamo oggi i costi della donazione immobili, con le sue modalità e procedure.

Cos’è la donazione e come avviene

La donazione è un contratto con cui si sancisce un passaggio fra due soggetti: il donante e il donatario, ovvero colui il quale dona e colui il quale riceve in dono. Il passaggio può riguardare:

  • Proprietà completa di un immobile
  • Usufrutto
  • Nuda proprietà
  • Diritto ad abitare

Quindi parliamo sia di beni sia di diritti.
Di fatto per eseguire la procedura ci avvaliamo di un notaio che renda pubblico l’atto e di due o più testimoni che possano confermare l’avvenimento.
Il notaio dovrà, prima di procedere, verificare che ci siano le condizioni necessarie e quindi:

  • Acquisire le visure ipotecarie per accertare l’effettività della proprietà e la presenza di eventuali gravami su di essa
  • Acquisire le visure e le planimetrie depositate presso l’agenzia delle entrate per l’accertamento della conformità catastale
  • Accertare la conformità urbanistica del bene
donazione-immobile-costi
Mapei – Mapethermr Flex RP – 800×110

Donazione immobile costi vantaggi e svantaggi

Sono segnalabili sia vantaggi sia svantaggi per questo tipo di procedura.
In effetti è un atto pubblico di validità certa col quale il trasferimento risulta irrevocabile. Per il donante non sussistono particolari responsabilità in riferimento al bene donato, soprattutto in merito ad eventuali vizi. In generale, però, si deve prestare attenzione ad alcuni pericoli:

  • Se dovesse gravare un’ipoteca sul bene, questa passerebbe al donatario. Ciò significa che, se il donante ha come unico bene aggredibile da pignoramento quel bene che viene donato, il rischio passerà al donatario.
  • Esiste la possibilità di rivendicare quel bene, da parte di eventuali soggetti vantanti diritti su di esso. Quindi se in qualche modo il donante sceglie di donare un bene ad un solo avente diritto qualora ce ne fossero altri, questi possono reclamare quanto loro spetta. In gergo ciò viene definito evizione.

Spese per donazione immobili: quali e quante sono?

Ma soprattutto parliamo della donazione immobili costi, quali sono e come quantificarli ?
I donatari devono pagare un’imposta sul valore del bene che varia a seconda di vari fattori e, proprio per questo, in buona parte dei casi non è necessaria.

  • Per i parenti in linea retta –genitori e figli- l’imposta è al 4% ma con una franchigia pari a 1 milione di euro –vale a dire che sotto il milione non si deve pagare
  • Per i parenti come sorelle e fratelli, l’imposta è pari al 6% con franchigia pari a 100000.00 euro
donazione immobile costi

Spese notarili donazione immobile ad un figlio

Inoltre, per le donazioni immobili costi, abbiamo ulteriori spese che, di norma, risultano a carico della parte donante:

  • Imposta di registro
  • Imposta ipotecaria: il 2% del valore catastale dell’immobile ma se si tratta di prima casa allora la quota è fissa a 200.00 euro
  • Imposta catastale: l’1% del valore catastale, ma nel caso di prima casa vale quanto già detto
  • Imposta di bollo forfettaria 230.00 euro
  • Diritti di trascrizione: 90.00 euro
  • Parcella del notaio

Richiedi informazioni:





Nome*
Cognome*
CAP*
Città*
Email*
Telefono
Compila il campo "Telefono" per una comunicazione più rapida
Tipologia Utente
Scrivi la tua richiesta*
Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Donazione immobili costi: tutto quello che c’è da sapere

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *