Decorazioni pareti: soluzioni cheap per rendere cool gli ambienti

La nostra abitazione dovrebbe riflettere la nostra sensibilità e le nostre esigenze. Tuttavia, questo non sempre accade. Perché magari viviamo in affitto e ci piacerebbe avere degli ambienti più vicini a noi. Siamo però preoccupati per l’impegno economico. Come fare per raggiungere l’obiettivo rimanendo su spese contenute? Le decorazioni pareti sono un modo per cambiare anche radicalmente il look dei nostri ambienti in modo gestibile sia economicamente sia operativamente.

Decorazioni pareti: un modo di interpretare l’interior design

Ci siamo già occupati della cura delle pareti di casa e delle lavorazioni eseguibili su di esse. Abbiamo per esempio parlato dei “Colori per pareti: come scegliere quelli giusti”.
In questo frangente preferiamo parlare di modi originali ed economici per decorare le pareti a tutto tondo, secondo modalità più classiche e secondo soluzioni invece anche marcatamente pop.

Sotto questo punto di vista, la decorazione può diventare davvero un modo per fare interior design.

Uno stesso soggiorno, se dipinto integralmente bianco, oppure con tutte le pareti grigio chiaro tranne una singola pitturata rosso fegato, cambia mood in modo radicale.
E lo stesso vale nel caso di una cucina con mobili moderni e le pareti di un colore sobrio ed elegante come il grigio medio oppure colorata con una carta da zucchero chiaro unitamente ad una parete rivestita di doghe di legno rustico.

Quindi il messaggio è: talvolta, con colori e decorazioni a buon mercato realizzabili col fai da te, possiamo rivoluzionare il gusto di casa nostra. Scopriamo assieme qualche proposta da sperimentare nell’immediato.

decorazioni pareti
Grigolin – Grigotherm – 800×110

Decorazioni pareti pittura: una strategia consolidata per risultati certi

Partiamo dalla pittura. È una tecnica conosciuta. Sperimentata. Tuttavia ha alcuni vantaggi che la rendono appetibile e innovativa:

  • È attuabile in proprio col fai da te, senza bisogno di chiamare necessariamente un imbianchino, a parte lavorazioni specifiche come uno spatolato o uno stucco veneziano.
  • È infinitamente sperimentabile, nel senso che le combinazioni, i colori, le forme, le cornici realizzabili sono potenzialmente infinite.
  • È economica, perché la pittura costa poco e se proviamo la strada del fai da te non dobbiamo sostenere la manodopera.

Certo, se vogliamo ottenere ambienti caratterizzati da un reale appeal, allora è necessario osare.

Come fare? Provate alcune delle combinazioni che di seguito vi suggeriamo.

  • Il grigio è un colore ampiamente usato negli interni. Ma soprattutto a terra, dove la fa da padrone il gres porcellanato. Ma avete mai pensato di dipingere delle pareti grigie? Attenzione a non confondere il grigio con il tortora. Esistono moltissime tonalità di tortora e di queste alcune si avvicinano al grigio, ma rimangono due colori distinti. Inoltre, il gusto dominante per i tortora che richiamano il grigio è comunque di tipo shabby. Immaginiamo qualcosa di meno friendly e più elegante, impostato, quasi british. Magari pensiamo di accostargli una parete color rosso fegato. L’effetto di un soggiorno così sarà esplosivo e chi entrerà in casa vostra non potrà non ricordarlo!
  • Ora invece facciamo un esempio ancora per il soggiorno, ma soprattutto per la cucina. Proviamo colori più audaci. Per esempio perché non colorare una parete di ciano? O addirittura perché non concedersi un verde oliva? Potremmo addirittura giocare sull’alternanza di queste tonalità creando effetti creativi dirompenti.

Decorazioni pareti fai da te: materiali nuovi per effetti e installazioni accattivanti

Ora vediamo invece qualche proposta in cui il fai da te ha un ruolo fondamentale. Non semplicemente perché si realizza operativamente in prima persona, ma anche perché la fantasia e la manualità della vostra persona si manifesterà in modo evidente nel risultato finale.

  • L’impiego di fotografie non solo per esporre le foto stesse e farle apprezzare, ma addirittura per fare il progetto di una parete. Immaginate una parete piena di fotografie? Immaginate in quanti modi potreste posizionarle? Secondo uno stile a matrice di righe e colonne che darà quel senso di ordine e pacatezza di tante case anglosassoni? Oppure potreste distribuirle in modo irregolare e caotico, generando un epicentro di creatività e vitalità?
  • L’utilizzo di oggetti e materiali di riciclo come il legno. Distribuite in parete alcuni pallet, riempiteli di appunti su fogli di carta fissati con delle puntine. Poesie, schizzi, disegni, dipinti, fotografie. Oppure potete appendere a una doga del pallet qualche vaso di fiori. Il vostro soggiorno prenderà una freschezza rigenerante.
  • Carta da parati. La carta da parati è stato un must degli anni ’50 tardi e poi degli anni ’60 e inizio ’70. Per tanto tempo è stata snobbata, vista come desueta e posticcia. Oggi, tornano i pantaloni a vita alta, tornano gli occhiali da sole stile Sandra Mondaini, e tornano pure le carte da parati con le loro decorazioni geometriche e non, così vibranti e caratteristiche. Provate delle righe orizzontali, o delle righe verticali. Provate delle decorazioni a pattern, ovvero che si ripetono uguali a se stesse in modo da uniformare la parete donandole però comunque un gusto nuovo.

Come visto assieme, le soluzioni sono infinite.

Vi suggeriamo di prendere spunto dalle proposte fatte, da quelle che vedrete nelle case degli altri, in rete, nei giornali, in natura. Rielaborate secondo la vostra sensibilità e cimentatevi!

Richiedi informazioni:





Nome*
Cognome*
CAP*
Città*
Email*
Telefono
Compila il campo "Telefono" per una comunicazione più rapida
Tipologia Utente
Scrivi la tua richiesta*
Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Decorazioni pareti: soluzioni cheap per rendere cool gli ambienti

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *