Come scegliere un tappeto per esterni, non solo stuoie

L’equazione tappeti per esterni = zerbini è fin troppo facile e scontata. Limitare la definizione di tappeto per esterni a zerbino non è corretto poiché con tappeto per esterni si identificano elementi utili alla manutenzione e alla cura del nostro spazio outdoor, con soluzioni pratiche, eleganti che non lasciano niente al caso.

Come scegliere un tappeto per esterno, la funzione prima di tutto

Nelle riviste di arredamento si vedono frequentemente grandi porzioni di spazio coperte da un tappeto per esterno. Un' abitudine, quella di usare oltre al tappeto per casa tradizionale anche la versione outdoor, che sta rapidamente passando dalla diffusione già sedimentata nelle strutture turistiche alle abitudini delle famiglie. Un comodo tappeto da esterni permette di fruire dello spazio scoperto anche nelle ore più calde, discordo valido soprattutto per pavimentazioni che non contemplino porzioni verdi e inoltre donare un tocco di colore all'arredo. Ma come scegliere il tappeto per esterni più adatto?

La prima cosa da mettere a fuoco quando ci si domanda come scegliere un tappeto, che sia da interni o da esterni, è il suo posizionamento e il relativo spazio a disposizione. Non c'è niente di meno gradevole a livello compositivo di un tappeto per casa o di un tappeto per esterno troppo stretto che non copre l'area per cui è stato pensato. Contestualmente va considerata la funzione che questo tappeto deve svolgere: semplice decoro oppure se ne immagina una fruizione costante come, ad esempio. in una zona di passaggio? Serve per assorbire gli urti di una pavimentazione sospesa oppure è preferibile che sia resistente all'acqua dato che andrà collocato accanto a una piscina? Sono tutte domande da porsi per iniziare a scremare le numerose tipologie che il mercato offre e iniziare a fare chiarezza sul come scegliere un tappeto.

Come scegliere un tappeto per esterno, il materiale fa la differenza

Si è già fatta una breve panoramica su quali sono gli aspetti geometrici e funzionali da considerare prima di mettere mano alla ricerca del tappeto da esterni o del tappeto per casa ideale. L'altra grande variabile nel mondo dei tappeti è il materiale di cui sono composti. Abitualmente la prima distinzione che si fa quando ci si domanda come scegliere un tappeto per casa è la natura del colore e del materiale. Le riflessioni sui colori dei tappeti meriterebbero un capitolo a sé, per questo concentriamoci in maniera più specifica sul materiale.

Il tappeto per casa si può distinguere in pelo lungo e corto, materiale naturale (lana, fibre tessili resistenti come cotone e canapa) oppure materiale sintetico (acrilico e polipropilene). L'aspetto che fa la differenza in questo caso è la facilità di pulizia: un tappeto a pelo corto in materiale sintetico è decisamente più semplice da gestire rispetto a un tappeto per casa in materiale naturale a pelo lungo. Per il tappeto da esterno si trovano quasi esclusivamente soluzioni a pelo corto in sintetico e in tessuto resistente, che sia canapa, cotone o un misto di fibre naturali e sintetiche. Ovviamente la caratteristica precipua di ogni tappeto da esterno è la facilità di manutenzione: lavabili in acqua e dalla rapida asciugatura resistono ad agenti atmosferici per lungo tempo senza alterazioni di forma e colore.

Tappeto per casa e tappeto per esterno: quando i bambini sono protagonisti

Quando si pensa a come scegliere un tappeto che sia da interni o da esterni un occhio di riguardo va per i bambini, tra i più assidui "frequentatori" di tappeti. Una interessante variante del tappeto per casa è il tappeto-gioco: una morbida superficie in gomma, solitamente componibile, che permette di scegliere tra numerose varianti che presentano giochi tradizionali come la campana e il gioco dell'oca oppure strategie ludico-educative come una mappa di strade con segnaletica e incroci, utili per giocare con le macchinine ma anche per insegnare ad attraversare la strada e a rispettare le regole elementari di educazione civica.

Nella selezione per il tappeto da esterno troviamo rivestimenti antiurto che possono integrare le pavimentazioni tradizionali oppure, anche qui, soluzioni modulari colorate, facili da lavare e antiallergiche adatte ai giochi dei più piccoli. Se poi il sogno di un bambino è avere un pezzetto di giardino in terrazza, si può optare per un tappeto per esterno che simuli il manto erboso, per avere un pezzetto di parco anche tra le mura di casa.

Richiedi informazioni:





Nome*

Cognome*

La tua email*

Tipologia Utente*

Città*

Numero di telefono

Scrivi la tua richiesta*

Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Come scegliere un tappeto per esterni, non solo stuoie