Come costruire un gazebo e scegliere tra le coperture per esterni

Un bel giardino o un ampio spazio scoperto, per essere vissuto al massimo delle sue possibilità, viene spesso integrato con sistemi di copertura semipermanenti come gazebo e tettoie. Il mercato offre molte possibilità costruttive, dal legno ai laminati passando per strutture più persistenti con elementi in cemento fino ai prefabbricati. Una piccola guida che risolve qualche dubbio su come costruire un gazebo e su come costruire una tettoia.

Coperture per esterni, le principali tipologie

Rilassarsi all’ombra nel giardino o nel terrazzo di casa, già, ma quale ombra? Ci sono diverse tipologie di coperture per esterni, da semplici tettoie fino a importanti gazebo e sistemi di tendaggi mobili. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza per poter scegliere le coperture per esterni più adatte a noi.

  • Tettoie: sono strutture in appoggio al muro esterno, costituite da pilastri su cui poggiano montanti inclinati. Sono strutture leggere che hanno la funzione di fare ombra e riparare da lievi eventi atmosferici. Sono principalmente costruite in legno, ferro o alluminio e presentano solitamente coperture rigide.
  • Gazebo: sono coperture da esterni staccate dall’abitazione, trovano frequentemente spazio nei giardini e pur essendo di norma strutture esili sono piuttosto solidi. Esistono due principali categorie di gazebo, quelli smontabili e quelli permanenti. Anche questi tipi di coperture per esterni possono essere realizzate in ferro o legno e si completano con ampi tendaggi in tessuto naturale o plastificato.
  • Tendaggi e coperture: sono le coperture da esterni più facili da gestire, poiché per loro natura sono leggere e facilmente assemblabili. Sono costituite da strutture removibili in legno o ferro e prevedono coperture in tessuto naturale o plastificato.

Come costruire un gazebo

Come già accennato, i gazebo si dividono in due grandi categorie: quelli fissi, con una struttura in legno o ferro imbullonata e fissata a terra, e quelli mobili, strutture prefabbricate che si possono montare e smontare in pochi passaggi. Se per i secondi è sufficiente seguire le istruzioni allegate alla scatola di acquisto, per i primi il discorso è più complesso. Vediamo i passaggi salienti per poter costruire un gazebo a casa nostra.

  • I pilastri: la prima cosa da chiarire su come costruire un gazebo è fissare le distanze dei pilastri. Affinché siano ben fissati a terra si può optare per del cemento a presa rapida e per elementi a elle che permettano un fissaggio laterale con viti e bulloni.
  • Travi e irrigidimenti: per far sì che la struttura regga, sono necessari elementi trasversali, come le travi da fissare sulla sommità dei pilastri ed elementi di irrigidimento da fissare a un terzo dell’altezza dei pilastri, utili per far scorrere le partizioni laterali, siano esse tende in tessuto o elementi rigidi scorrevoli
  • copertura: tra i passaggi necessari a illustrare come costruire un gazebo questo dipende dal vostro gusto. Se preferite una copertura piana potete fissare i tendaggi direttamente sulle travi, se volete una copertura a falda è necessario applicare montanti alle travi, con taglio angolare adeguato alla pendenza desiderata
  • colore e tessuti: una volta fissata la struttura sarà necessario montare i sistemi di ombreggiatura, senza tralasciare però la questione estetica e manutentiva della struttura. Costruire un gazebo all'aperto significa trattare la superficie, sia essa in legno o ferro, con prodotti adeguati che non lo facciano deteriorare prima del tempo. Una volta che questi trattamenti sono stati passati si passerà all’applicazione dei tendaggi.

Come costruire una tettoia

I passaggi chiave riguardanti come costruire una tettoia sono simili a quelli che abbiamo trattato nella sezione come costruire un gazebo, con la variante del sistema dei pilastri. Se per un gazebo ne servono almeno 4, per la tettoia ne sono sufficienti due, poiché la struttura poggia per metà sulle pareti dell’edificio. Come costruire una tettoia, dunque, si risolve in maniera più agile, purché si stia attenti a un accurato calcolo delle pendenze dell’elemento di copertura, in relazione a qualità funzionali ed estetiche.

Richiedi informazioni:





Nome*

Cognome*

La tua email*

Tipologia Utente*

CAP*

Città*

Numero di telefono

Scrivi la tua richiesta*

Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Come costruire un gazebo e scegliere tra le coperture per esterni