Colori per pareti: come usarli per comunicare stili e stato d’animo

Il colore è un mezzo comunicativo potentissimo. Quando ristrutturiamo casa, possiamo davvero rivisitare in modo integrale il look e il mood degli ambienti semplicemente ritinteggiandoli con colori per pareti adeguati e studiati ad hoc. Costerà poco e il risultato sarà garantito.

I principali colori e il loro significato

Questo tema è di grande attualità e l’interesse è sempre molto alto. Abbiamo parlato in un’altra occasione del “Color tortora come si ottiene: consigli per realizzarlo da soli. Oggi parliamo dei colori a tutto campo. Affrontiamo in modo anche teorico le principali tonalità e gli effetti che queste hanno su di noi, quando le osserviamo e interagiamo con esse.

  • Il bianco è definibile come un colore totale. Coinvolgente e assoluto, racchiude in sé tutti gli altri. È luminoso per definizione e qualunque spazio grazie ad esso risulta luminoso, arioso, ampio, positivo. Nonostante sia stato utilizzato nella storia dell’architettura e nell’edilizia in modo probabilmente preponderante rispetto agli altri, non inizia ancora a stancare e risulta sempre una presenza elegante e compita.
  • L’azzurro, nelle tonalità che vanno dal celeste al blu intenso, in generale comunica sensazioni positive e di serenità. Tuttavia, a seconda di come lo decliniamo può variare considerevolmente il messaggio trasmesso. Un celeste acceso e vivace può risultare quasi elettrizzante. Un blu oltremare importante, invece, può esercitare quasi una sensazione di soggezione. Un tipico azzurro equilibrato, né troppo scuro né troppo chiaro, comunica piuttosto un senso di serenità e distensione.
  • Il verde stimola la creatività ma non affanna. Certo anche in questo caso non possiamo dimenticarci del fatto che un verde particolarmente acceso e acido ci terrà sull’attenti e a fine giornata ci lascerà una sensazione di stanchezza personale. Quindi, come sempre, dobbiamo fare valutazioni di buon senso e gusto. Per fare un esempio fra tanti, un verde chiaro e pastellato ci metterà a nostro agio senza però spegnerci mentalmente. Non a caso questo è il colore classico dei banchi di scuola.
  • Il grigio è un colore molto elegante e spesso viene utilizzato negli appartamenti di stile contemporaneo e minimale. Essendo un colore sobrio e per certi aspetti autorevole, lo si riscontra talvolta anche all’interno di studi professionali e luoghi di lavoro simili, dove si vuol comunicare un senso di serietà e competenza senza però incutere soggezione nell’altro.
colori per pareti
OVER-ALL – 810×125
ITALIANA CORRUGATI – 810 x 125

Colori per pareti cucina: creatività operosa mista a relax

Vediamo quindi qualche caso concreto. Per esempio la cucina.

Stiamo parlando di uno spazio creativo, senza dubbio. In cucina si preparano il pranzo e la cena per noi stessi, la famiglia, gli amici. Nelle occasioni più importanti ci sbizzarriamo per creare qualche pasto migliore in modo da agevolare il convivio e fare felici i nostri cari. Ma al contempo è un ambiente in cui, oltre che creare e preparare, si consuma mangiando seduti a tavola. La colazione, il pranzo, o forse anche la cena.

In tal senso, il verde è un buon colore e si addice al caso nostro. Come visto, infatti, genera distensione ma al contempo ci lascia la giusta sensazione di stimolo e creatività per affrontare le mansioni dovute. Un bel verde salvia, per esempio. Ricordiamoci di usare una pittura lavabile, che rende più agile la gestione dei fumi e dei vapori tipici della cucina. Inoltre, un colore non troppo chiaro nasconderà meglio quelle inevitabili gocce e macchioline che spesso si creano in cucina.

Colori per pareti salotto: relax e sobrietà

Il salotto è uno spazio di relax, dove godere del divano e riposarsi un’ora o due dopo cena prima di coricarsi. Ma, anche, è dove con gli amici ci riuniamo per una cena più affollata attorno al tavolo, se presente. E sempre qui ci raduniamo per vedere un film. Non solo. Se qualcuno ci viene a trovare, qui lo riceviamo, anche qualora non fosse una persona amica o intima.

Perciò, sono consigliati colori interessanti e rilassanti, ma forse non troppo informali. Per esempio un grigio chiaro. Forse un tortora o alcuni tocchi, solo dettagli, di un rosso fegato. In alternativa, passateci il gioco di parole, il sempreverde bianco.

Colori per pareti camera da letto: come generare serenità con il colore

Concludiamo con un ambiente fondamentale della casa: la camera da letto. Questo è il nido della vita privata e intima. È sicuramente lo spazio più personalizzato di casa, nel quale maggiormente lasciamo la nostra impronta e il nostro gusto. Un bianco, in questo caso, continua ad essere appropriato.

Ma, volendo, anche un azzurro. Il consiglio che ci sentiamo di darvi al riguardo è quello di colorare una parete sola. O alcuni dettagli. Non tutto, così da evitare un effetto finale ingombrante.

Richiedi informazioni:





Nome*
Cognome*
Email*
Telefono
Provincia*
Tipologia Utente*
Scrivi la tua richiesta*
Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy
Per offrire un servizio migliore vi sarà possibile inviare le richieste di se residenti in una provincia in cui è presente uno dei nostri punti specializzati.

Share

Colori per pareti: come usarli per comunicare stili e stato d’animo

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *