Colori per pareti: come scegliere quelli giusti

L’utilizzo dei colori per pareti può essere pensato come vera e propria disciplina e allo stesso tempo come espressione di creatività. È infatti quest’ultima che ci spinge a immaginare nuove proposte, ricercare nuovi abbinamenti e giocare con idee azzardate al fine di comunicare una sensazione nuova, capace di caratterizzare gli ambienti con sensazioni e percezioni inusuali. Oltre alla creatività è opportuno conoscere quello che, in termini tecnici, significa uno specifico colore in modo tale da utilizzarlo al meglio.
Vediamo insieme allora i colori per pareti: le emozioni che trasmettono, e che stimolano nell’osservatore, il loro impatto visivo. Inoltre troverete tanti spunti su come sceglierli e come pensare all’inserimento di colore negli ambienti abitativi.

Come fare il progetto di casa con i colori per pareti

Abbiamo già trattato la tematica dei colori per pareti consigliandovi come ottenere da soli il color tortora.

Perché non parlare in generale dei diversi colori per le pareti interne, la funzione del colore, soprattutto nell’interior design?

Per non rischiare di fare confusione, oggi parliamo di alcune categorie, dei modi di pensare e organizzare i colori. Questi gruppi assumono significato proprio in funzione di come la persona interagisce con essi, e sono concesse anche suddivisioni secondo vari criteri.

Vediamo qui di seguito le caratteristiche di alcune colorazioni per le pareti interne di casa:

  • Colore chiaro per pareti: in generale questa colorazione conferisce distensione e senso di riposo agli ambienti, illuminano e dilatano gli spazi. Sono maggiormente neutrali e quindi spesso sono ottimi in ambienti in cui spendiamo molto tempo poiché sono piuttosto discreti, adatti quindi in casa.
  • Colore scuro per pareti: le tonalità di queste colorazioni sono piuttosto impegnative, piene di personalità e hanno grande impatto. I colori per parete con tonalità più scure sono ideali per locali come bar, ristoranti, pub. Un colore scuro può essere talvolta aggressivo talvolta più elegante. Il colore nero, per esempio è da sconsigliare in casa, soprattutto negli ambienti in cui spendiamo più tempo.
  • Tinte accese e moderne o tinte pastellate: il colore verde per esempio, può essere reso effetto pantone, deciso e uniforme, oppure pastellato, effetto calce o silicato.
  • Celesti e azzurri: sono colori per le pareti interne rilassanti, che portano alla calma interiore e ci riappacificano con noi stessi, anche per esempio al termine di giornate pesanti e stressanti.
  • Verdi: sono anch’essi colori che danno serenità, ma rispetto agli azzurri portano con sé una maggiore vocazione all’iniziativa, all’azione.
  • Bianco: il bianco è il re dei colori poiché li racchiude tutti in sé. Estremamente elegante, è idoneo a tutti i contesti e, cosa incredibile, riesce a possedere al contempo personalità e vocazione neutrale.
  • Grigio: il grigio è un colore molto interessante, di natura elegante ma non solo. Un tono di grigio medio equilibrato può apparire super contemporaneo, oppure un antracite spinto e graffiante può richiamare atmosfere grunge.

Di seguito riportiamo qualche esempio pratico di colorazioni per le pareti per diverse zone della vostra casa.

colori per pareti
Grigolin – Grigotherm – 800×110

I colori per le pareti di cucina e soggiorno

Il soggiorno e la cucina sono ambienti che tendiamo a vivere molto durante la giornata. In essi cuciniamo, pranziamo, ceniamo, rimaniamo chiacchierando con familiari e amici.
Partendo dall’idea che il bianco, come detto, è il colore per antonomasia e si addice praticamente a tutte le situazioni, in cucina si inserisce bene un colore vivace, anche un verde salvia per esempio, che sia rappresentativo della solerzia e la creatività che richiede preparare i pasti.

Per quanto riguarda il colore delle pareti di un soggiorno, inteso sia come divano e tv sia come tavolo per il pasto, è interessante un colore meno acceso, con la capacità di rilassarci, talvolta un grigio è adeguato, talvolta possiamo tentare con un tortora.

Colore pareti per le camerette

Attenzione ai colori della parete nella camere da letto. Non dimentichiamo: qui dormiamo e il sonno è importante. Il colore delle pareti dunque, deve essere sereno, pacifico e ristoratore. Quindi niente colori elettrizzanti. Per quanto interessanti, in camera abbiamo bisogno di rilassarci più che venire stimolati da colori troppo accesi. Un colore perfetto è l’azzurro di certo, il celeste o il blu chiaro che ci fanno sentire fra il cielo e il mare.

Colori per pareti 2018: quali sono i più usati?

Ma quali sono le tendenze colori per il 2018?
Se è vero che Coco Chanel disse che la moda passa ma lo stile resta, è consigliabile evitare soluzioni estreme o troppo modaiole. Se siete persone che amano cambiare spesso potete azzardare. I colori molto forti tendono a stancare!
Ciò detto, concludiamo con una breve lista che a parere nostro rappresenta i gusti dell’anno:

  • L’intramontabile bianco
  • Grigio sempre elegante, anche nella sua variante antracite
  • Rosso scuro, tendente al porpora, nella sua specificità bordeaux
  • Tortora: un colore che da tempo è sulla cresta dell’onda; porta con sé il vantaggio di essere declinabile in toni shabby, eleganti e sofisticati, dal tocco anglosassone.

Richiedi informazioni:





Nome*
Cognome*
CAP*
Città*
Email*
Telefono
Compila il campo "Telefono" per una comunicazione più rapida
Tipologia Utente
Scrivi la tua richiesta*
Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Colori per pareti: come scegliere quelli giusti

Discussion

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *