Apparecchi di sollevamento per la gestione dei carichi in cantiere

La gestione di un cantiere è sempre un’operazione complessa, sia per la quantità delle mansioni da coordinare sia per l’effettivo carico di materiali che vanno ripartiti. Un aiuto pratico nella movimentazione dei carichi ci viene dalla meccanica: i sistemi per il sollevamento carico sono preziosi alleati che alleggeriscono il lavoro degli operatori e ne aumentano il grado di sicurezza e abilità.

Gestione dei carichi in cantiere

Il sollevamento dei carichi pesanti in cantiere, normative e sicurezza

Il sollevamento dei carichi pesanti in cantiere è uno degli aspetti più complessi in ambito edilizio. Il sollevamento dei carichi pesanti è, infatti, il settore più strettamente connesso alle normative di sicurezza sul lavoro poiché l'incidenza di infortuni in questo frangente rimane sempre alta.

Saper gestire correttamente il sollevamento dei carichi pesanti è il passo preliminare ad ogni cosa, un aspetto che va studiato con cura fin dalle prime fasi di progettazione, così da poter poi prevedere ingombri, interventi ed eventuali accorgimenti e apparecchi di sollevamento specifici per ogni situazione.

A tal proposito è necessario avere uno sguardo complessivo sull'aspetto del sollevamento dei carichi pesanti poiché la normativa è vasta e complessa. Un documento efficace che permette di farci un'idea piuttosto precisa di quali siano i rischi in cantiere quando si ha a che fare con il sollevamento di carichi pesanti, è il Decreto Ministeriale 11 aprile 2011 relativo alle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro di cui all’Allegato VII del D.Lgs. 81/2008, da integrarsi con le numerose circolari successive. Gli aspetti fondamentali trattati da questo articolo riguardano principalmente:

  • denunce e dichiarazioni di un nuovo apparecchio con relative autorizzazione e collaudi
  • manutenzione periodica e verifica dello stato degli apparecchi di sollevamento
  • stabilità del messo di carico
  • coefficienti di sicurezza per funi e catene
  • indicazione della portata
  • dispositivi di segnalazione

A questi aspetti si aggiunge un'ampia trattazione dei principali apparecchi di sollevamento in uso nei cantieri.

Principali apparecchi si sollevamento di carichi pesanti

Come evidenziato nel paragrafo precedente, gli apparecchi di sollevamento carichi sono numerosi e si adattano a diverse esigenze spaziali e di carico. Gli apparecchi si sollevamento, infatti, si dividono in diverse tipologie in base alle caratteristiche che li contraddistinguono.:

  • Tipo costruttivo: Gru a ponte Gru a cavalletto; Gru a portale zoppo; Gru a fune (Blondins); Gru a braccio
  • Organo di presa: a gancio, a benna, Con elettromagnete
  • Modalità di movimento: Gru a base fissa; Gru rampanti; Gru spostabili; Gru rotanti; Gru mobili (che possono anche circolare su strada)
  • Tipo di comando: Manuale; Elettrico; Idraulico.

Gli aspetti che maggiormente incidono sulla scelta della tipologia degli apparecchi di sollevamento sono la dimensione del cantiere e la necessità si portata di carico. La stabilità degli apparecchi di sollevamento, infatti, dipende proprio da questo: il rapporto tra massa dell'apparecchio di sollevamento e carico da sollevare.

Questo tipo di approccio permette di suddividere gli apparecchi di sollevamento in diverse classi, tenendo conto però che la classe dell’apparecchio di sollevamento non dipende solo dallo stato di sforzo cui è soggetto l’apparecchio stesso in esercizio ma anche dal tipo di servizio e dalle ripercussioni che il carico medio ha sulla vita utile dell'apparecchio.

 

Apparecchi di sollevamento dei carichi in cantiere

La gru a torre, il sistema tradizionale per il sollevamento di carichi pesanti

La gru a torre è uno degli apparecchi di sollevamento più diffusi e maggiormente impiegati in ambito edile e civile. Le dimensioni delle gru a torre possono variare anche considerevolmente, basti pensare che possono essere usate per la costruzione di condomini come per il sollevamento di carichi pesanti in cantieri stradali, ponteggi, cavalcavia e in luoghi in cui sia necessario coprire un consistente dislivello tra la zona  a terra del cantiere e gli elevati.

Nonostante sia una delle tipologie di apparecchiature di sollevamento tra le più comuni, le gru a torre sono impianti complessi da gestire e, quando è possibile, è sempre preferibile movimentare carichi usando altri sistemi di spostamento a terra come muletti e mezzi su gomma o cingolati. Le gru a torre si basano sul principio della carrucola per elevare i carichi e sfruttano questa proprietà grazie a dispositivi meccanici che vengono pilotati mediante un sistema di radiocontrollo da terra oppure, in casi più complessi, con un addetto in cabina sopraelevata.

Posto che per gestire una gru a torre è fondamentale una preparazione adeguata con appositi corsi di formazione, la fase più complessa de gestire è quella del montaggio della gru stessa che può richiedere a sua volta l'utilizzo di una gru zavorrata che permetta di assemblare gli elementi della gru a torre stazionata nelle piazzole di cantiere appositamente allestite.

Richiedi informazioni:





Nome*
Cognome*
CAP*
Città*
Email*
Telefono
Compila il campo "Telefono" per una comunicazione più rapida
Tipologia Utente
Scrivi la tua richiesta*
Dichiaro di aver letto e accetto l'informativa sulla privacy

Share

Apparecchi di sollevamento per la gestione dei carichi in cantiere